Limone: scopri tutte le proprietà e i benefici
Cibo

Limone: scopri tutte le proprietà e i benefici

Non serve solo a rendere più gustose le pietanze: il limone è antiossidante, rafforza il sistema immunitario, aiuta a sciogliere i calcoli, protegge il cuore

L’albero di limone appartiene alla famiglia delle Rutaceae e i suoi frutti, dal colore giallo intenso, sono un potente farmaco naturale: rafforzano il sistema immunitario, difendono dai raffreddori, combattono il colesterolo, aiutano a dimagrire e stimolano la produzione di collagene. Inoltre il limone, pur avendo un sapore aspro, è un alimento basico e fra quelli con il maggior potere alcalinizzante, utile a riequilibrare il pH dell’organismo che tende a diventare troppo acido in seguito all’accumulo di tossine da stress e cattiva alimentazione.

LEGGI ANCHELimone, il tuo bruciagrassi naturale

Limone: il frutto gioioso consacrato al sole

I limoni sono frutti allegri dal colore solare, che maturano tutto l’anno; anche i popoli antichi erano affascinati da questi frutti e li sfruttavano in ogni occasione. Ad esempio gli egizi usavano il limone per imbalsamare le mummie e spesso lo inserivano nelle tombe insieme a datteri e fichi, mentre i greci lo usavano a scopo ornamentale. Della loro antica presenza in Italia (probabilmente sono stati i romani ad importarli dall’oriente) si ha testimonianza in pitture di Pompei ritrovate durante gli scavi del 1950.

Limone: ecco le sue eccezionali proprietà benefiche

Gli straordinari benefici apportati dal limone sono legati alla presenza di flavonoidi; ecco un elenco di tutte le proprietà di questo frutto: prestiamo attenzione!

  • Sgrassa i vasi sanguigni: il limone pulisce i vasi sanguigni dalle tossine accumulate, ed è quindi uno dei più potenti anti-aterosclerosi naturali. Come dimostrato dal dipartimento di Farmacia dell’università di Pisa, il limone, grazie ad un particolare flavonoide chiamato naringenina, proteggerebbe dal rischio di ischemie.
  • Contrasta l’aumento di peso: sempre grazie all’azione della naringenina, il limone, come evidenziato da uno studio di Huff del Roberts Research Institute in Ontario (Canada), preverrebbe anche l’accumulo di grassi e altri sintomi della sindrome metabolica che possono portare allo sviluppo del diabete di tipo 2.
  • Sconfigge i dolori dell’artrosi: i dolori articolari sono spesso legati all’accumulo di acidi urici e alla presenza di cristalli acidi nelle articolazioni. Il succo di limone, grazie alle sue proprietà depurative e all’azione alcalinizzante, contribuisce a diminuire e a dissolvere la presenza di accumuli acidi, favorendone l’eliminazione attraverso la diuresi.
  • Agevola la digestione: il limone aiuta concretamente a digerire e ad assimilare i nutrienti presenti nei cibi e ciò è dovuto alla presenza di acido citrico e vitamina C. Il succo di questo frutto stimola la produzione di saliva e di succhi gastrici e serve anche a regolarizzare il transito intestinale, dove avviene il processo di assimilazione dei nutrienti. Inoltre, anche se può sembrare strano, in realtà il succo di limone è raccomandato per chi soffre di acidità gastrica, poiché è un efficace antiacido naturale.
  • Scioglie i calcoli: mezzo bicchiere di succo di limone al giorno aiuta a combattere calcoli e coliche renali (disturbi di cui soffre circa il 18% degli italiani); ciò è affermato da uno studio degli Ospedali riuniti di Bergamo in collaborazione con l’istituto Mario Negri e il consorzio del limone di Siracusa IGP. È sufficiente infatti la spremuta fresca di 3 o 4 limoni diluita in acqua povera di calcio per ottenere l’analogo risultato di una medicina a base di citrato di potassio. Anche la scorza (la parte del limone in cui si trova la maggior parte della vitamina C) è preziosa contro i calcoli renali, grazie al D-limonene, che aiuta a scioglierli o comunque ad impedirne l’ingrossamento.
  • Antinfiammatorio e alleato contro le infezioni: il limone ha anche un uso terapeutico perché aiuta efficacemente a disinfettare la gola in caso di infezioni, abbassa la febbre, allevia i disturbi respiratori come la tosse e i reumatismi.

Guida all’acquisto: ecco le caratteristiche dei limoni migliori

Il limone innanzitutto va acquistato maturo, quindi quando ha una bella buccia gialla, soda, attaccata alla polpa, porosa e senza macchie. Per verificarne la freschezza, controlla che la rosetta cui è attaccato il picciolo sia di colore verde e che ci siano ancora le foglie attaccate. Infine è meglio lasciarsi attrarre dal profumo intenso, caratteristica tipica di questi frutti meravigliosi.

LEGGI ANCHEI sette miracolosi usi del limone

Guida all’acquisto: occhio alla buccia

Prima di acquistare dei limoni è importante esaminarne la buccia, proprio perché è nella scorza che si possono concentrare le peggiori sostanze chimiche: meglio scegliere limoni non coltivati con fungicidi e pesticidi. Ma come riconoscerli? Per quelli nella rete è facile, basta leggere l’etichetta: se c’è scritto “buccia edibile” significa che quegli agrumi non sono stati trattati chimicamente; in caso contrario si leggerà “trattati con…”. In assenza di etichette, quelli naturali non sono molto lucidi e appaiono rugosi e “imperfetti”. Se non si ha molto tempo per fare attenzione a tutte queste caratteristiche basta acquistare limoni espressamente biologici. Infine bisogna ricordare come per i limoni trattati non basti il lavaggio con acqua e bicarbonato o con amuchina per eliminare i veleni dalla buccia, in quanto molte fra le sostanze aggiunte (come il difenile) sono insolubili in acqua.

TAG
LIMONE
APPROFONDISCI
Il fantastico limone (eBook)
Il fantastico limone (eBook)
Le incredibili proprietà del frutto che ringiovanisce le cellule
CONSIGLIATO PER TE
Alimentazione Naturale
Alimentazione Naturale

La natura “sa” sempre cosa serve al nostro corpo per stare bene...

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?