Ribes rosso e timo bianco placano la sofferenza vescicale
Sos salute

Ribes rosso e timo bianco placano la sofferenza vescicale

La vescica ha strette connessioni con le parti del cervello legate al mondo emotivo: ecco perché se siamo troppo sotto pressione, la vescica può irritarsi 

La vescica, organo cavo posto nella parte anteriore delle pelvi, all’altezza del pube, raccoglie l’urina, la trattiene per un po' e poi la rilascia attraverso l'uretra. In accordo con una visione analogico/simbolica dell'esistenza, si può ipotizzare come forma e funzione della vescica siano in strettissima analogia con quel che accade durante il mese di dicembre, quando si raccolgono, anche sotto forma di scorie acide, tutto lo stress che coinvolge lo psicosoma e le tossine accumulate negli ultimi mesi. Spesso ci si trova a vivere in modo frettoloso e impegnativo un periodo che, per sua natura, dovrebbe essere invece calmo e introspettivo. A livello corporeo questa irritazione fa sentire la sua voce con cistiti e infezioni alle vie urinarie.

La cistite è sintomo di una vescica sotto stress

Quando la vescica è irritata il disturbo più eclatante è la cistite, segno di un 'troppo' che crea una sorta di intoppo: l’eccesso di cui parliamo può essere nella quantità di cose che si devono fare o nell’intensità con cui le si affronta o anche nella dispendiosa frammentazione delle diverse attività o della frenesia con cui si corre verso le feste e gli impegni del periodo natalizio. La vescica, simbolicamente, ci parla anche della nostra capacità di lasciar andare il passato (l’urina è ricca di sostanze che sono state utili al corpo ma che ora non servono più e devono dunque essere eliminate). In questo contesto riposare poco, il freddo e la tensione accumulata possono scatenare delle cistiti, sintomo, appunto, di una contrazione della vescica e di un conflitto interiore.

Il cranberry è la pianta salva-vescica

Il rimedio principe per risolvere le cistiti da freddo e un’estrema sensibilità della vescica è il mirtillo rosso americano, il cranberry. Questo frutto contiene tannini e polifenoli, fondamentali per spegnere I bruciori e limitare anche lo stimolo continuo a urinare: 100g di queste perle rosso acceso contiene 72 mg di potassio, 14 mg di calcio, 6 mg di magnesio e 12 mg di vitamina C, oltre a vitamine A, B1, B2, B3, betacarotene.  I numerosi principi attivi che caratterizzano il mirtillo rosso non uccidono I microrganismi, ma agiscono stimolando I meccanismi naturali di protezione della vescica. Il cranberry, dal gusto leggermente asprigno, è ottimo in succo da consumare preferibilmente tutti I giorni, fino a primavera. Può essere allungato con acqua a temperatura ambiente e arricchito con un goccio di succo di aloe, prezioso alleato che spegne I bruciori del tratto urinario. Se l’obiettivo è purificare la vescica diluisci in un bicchiere di acqua naturale minerale (oppure in una tazza di tisana a base di malva, lenitiva e antibruciori, o di uva ursina diuretica e antibatterica)  40 gocce di tintura madre di cranberry: da assumere al mattino prima di colazione per un mese, sospendere per 10 giorni e poi ripetere. Attenzione: meglio evitare questo frutto se si soffre di calcoli renali. In caso di infezione in atto è sempre raccomandabile consultare il medico che valuterà la terapia più adatta per evitare che un’infezione trascurata possa danneggiare I reni.

L’olio di timo bianco è 'magico' per la vescica

L’olio di timo bianco per le cistiti di questo periodo, causate dall’uso di collant pesanti e indossati tutto il giorno che impediscono alle mucose di respirare e dal gelo esterno che spinge a contrarre inconsciamente la muscolatura addominale, è uno tra I migliori antisettici naturali, in grado di  esercitare un’importante azione antibatterica. Prepara una miscela versando 10 gocce di olio essenziale di timo bianco in 100 ml di olio di calendula. Alla sera, prima di andare a dormire, applica un cucchiaino della miscela sul basso ventre e massaggia dolcemente fino a completo assorbimento. Puoi ripetere il trattamento anche al mattino, fino a miglioramento dei sintomi.

Il segreto preventivo per la salute della vescica

Un rimedio sempre efficace contro le infezioni delle vie urinarie è bere, anche in inverno, almeno due litri di acqua nell’arco della giornata, a cui puoi aggiungere succo di lime per renderla più efficace e che puoi dolcificare, se trovi il gusto troppo aspro, con poco miele di erica.       

TAG
RIMEDI NATURALI
CISTITE
CISTITE RIMEDI NATURALI
VESCICA
APPROFONDISCI
Salute Naturale
Salute Naturale

La rivista che propone un modo nuovo di prendersi cura della propria salute

CONSIGLIATO PER TE
Curare i reni
Curare i reni
Così elimini cistite, calcoli e acidi urici
AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?