Sos salute
Contro il gonfiore intestinale largo a fibre e probiotici

Il gonfiore intestinale può aumentare in questa stagione anche a causa di virus e batteri che attaccano la nostra pancia: ma un modo naturale per difendersi c’è…

Il colon, e più in generale tutto l’intestino, può diventare più sensibile in questo periodo estivo, con conseguente gonfiore intestinale. Le cause principali sono un aumento delle infezioni batteriche e virali, favorite dal clima caldo/umido, e l’alimentazione “vacanziera”, spesso diversa dal solito e assai sregolata: in più, in questo periodo l’intestino viene iper sollecitato anche dal carico di stanchezza e di stress accumulati durante i mesi di lavoro.

Leggi anche: pancia sempre gonfia? Ti aiuta l'omeopatia

D’estate aumenta il gonfiore intestinale

L’estate segna spesso un netto cambio di ritmo che influisce anche sul sofisticato sistema nervoso che riveste le pareti addominali e che è strettamente collegato al sistema nervoso centrale. Come mai? Attività fisica stancante, troppa esposizione al sole, bagni in acque fredde, frequenti sbalzi dall’afa all’aria climatizzata e viceversa, gelati e ghiaccioli a digiuno o a fine pasto, viaggi stancanti, tensioni familiari: tutte queste alterazioni vengono mal sopportate specie dal colon, con conseguente aumento del gonfiore intestinale.

Così ti accorgi che qualcosa non va

Quando la flora batterica è in disequilibrio, puoi notare:
- Gonfiore addominale frequente
- Feci non formate e/o ricche di muco
- Dolore alla parte sinistra dell’addome in basso, all’altezza del colon, che talvolta si irradia anche a schiena e gamba sinistra
- Dermatiti ricorrenti e candidosi
- Cefalea, soprattutto dopo i pasti
- Lingua biancastra e alitosi

Fibre e prebiotici combattono il gonfiore intestinale

Contro il gonfiore intestinale, scegli un prodotto che contenga dei Lactobacilli, indicati anche per contrastare candida e infezioni, problematiche più frequenti nei mesi caldi. Mangia cibi ricchi di fibre: a colazione soprattutto è importante anche introdurre le fibre integrali (chiamate anche prebiotici), che sono il principale nutrimento dei batteri buoni. Sono prebiotici tutti i cereali grezzi (pane integrale, fi occhi per colazione a base di farine integrali e senza zucchero aggiunto); se non gradisci i cibi integrali, prendi una compressa di inulina, un prebiotico che secondo alcuni studi avrebbe anche un’azione protettiva nei confronti del tumore al colon.

APPROFONDISCI
Dimagrire con le fibre

Riducono l’'assorbimento dei grassi e ti fanno perdere peso senza fatica

CONSIGLIATO PER TE
Le ricette ricche di fibre

Sono la miglior difesa per la mucosa intestinale. Curano la stipsi, riducono colesterolo e glicemia

AGGIUNGI UN COMMENTO
Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?
Iscriviti alla nostra newsletter
Test della settimana
Come affronti una delusione amorosa?