Con l'erba d'orzo sfiammi le articolazioni
Sos salute

Con l'erba d'orzo sfiammi le articolazioni

La polvere che si ottiene macinando le foglie di questo cereale contiene il doppio del calcio del latte e aiuta la rigenerazione dei tessuti ossei…

Coltivato già nell’antichità in tutto il Medio Oriente ed elogiato da Ippocrate per le sue qualità medicamentose, l’orzo, è il miglior alleato di febbraio per proteggere le ossa. Sebbene di solito venga consumato in chicchi da aggiungere alle minestre, non tutti sanno che nelle sue foglie verdi è racchiusa una miniera preziosa di nutrienti ad azione rinforzante e antinfiammatoria per i tessuti articolari: in particolare, esse contengono il doppio del calcio contenuto nel latte, 7 volte la vitamina C delle arance ma anche tanto ferro, potassio, aminoacidi ed enzimi  tra cui il SOD (superossido-dismutase), utile per sostenere la riparazione dei tessuti e prevenire la cronicizzazione di artrosi e artriti.

Le sue vitamine aiutano nei lavori pesanti
Inoltre il succo d’erba d’orzo, che si assume sotto forma di polvere da diluire in acqua o latte, contiene degli aminoacidi che giocano un ruolo importante nel rilascio dell’ormone della crescita, fondamentale per rallentare il processo d’invecchiamento generale e garantire anche un aumento della densità ossea. Se pratichi qualche sport e svolgi un lavoro fisicamente pesante, devi sapere che le vitamine del gruppo B contenute nell’erba d’orzo ti aiutano a ridurre la fatica. E quando l’organismo è messo a dura prova dall’esposizione a sostanze di sintesi e fattori inquinanti, il succo d’erba d’orzo si rivela un magnifico depurativo e disintossicante, perché assorbe e aiuta a espellere i residui chimici prima che s’infiltrino nei tessuti in profondità.

Utile in caso di lombosciatalgia
Il succo d’erba d’orzo contiene clorofilla antiossidante naturale che oltre a potenziarne la funzione antinfiammatoria, lo rende un alimento eccellente per migliorare la resistenza a livello osteoarticolare.

Usala così
Se, in particolare nei mesi freddi, soffri di dolori osteoarticolari e l’esposizione al freddo favorisce crampi e strappi, aggiungi un cucchiaio d’erba d’orzo in polvere a una spremuta d’arancia e bevila una volta al dì.

Previene l’osteoporosi da menopausa
Arriva la menopausa e hai paura che le tue ossa diventino troppo deboli? Per cicli di un mese, da ripetere 4-5 volte l’anno, bevi ogni giorno un bicchiere di latte di mandorle con un cucchiaio di erba d’orzo. Se gli esami rivelano che l’osteoporosi è già presente, aggiungi alla bevanda una capsula di equiseto, rimineralizzante.

TAG
ORZO
ERBA D
LOMBOSCIATALGIA
OSTEOPOROSI
ARTICOLAZIONI
OSSA
RIMEDI NATURALI
APPROFONDISCI
I manuali di Riza: Calcio e Vitamina D
I manuali di Riza: Calcio e Vitamina D

Sono i tuoi alleati vincenti

CONSIGLIATO PER TE
I manuali di Riza: Calcio e Vitamina D
I manuali di Riza: Calcio e Vitamina D

Sono i tuoi alleati vincenti

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?