Rinforza adesso bronchi, gola e polmoni
Sos salute

Rinforza adesso bronchi, gola e polmoni

Nel cuore dell’inverno freddo e virus scatenano infezioni respiratorie e calo delle difese: curati con pino, sali in gocce e acqua termale

Durante l’inverno gli organi della respirazione sono più esposti al “tiro incrociato” del gelo e delle ultime influenze. Ma se faringiti, bronchiti e polmoniti ci impediscono di respirare in modo corretto, si riduce l’ossigenazione dei tessuti interni, le cellule si indeboliscono e si infiammano. Si rimedia così

 

I disturbi respiratori che devono mettere in allerta

 

- Faringiti e tonsilliti (mal di gola con bruciore, tosse, difficoltà a deglutire, febbre)

- Sinusiti (naso chiuso, secrezioni mucose o purulente, dolore alla testa e al volto)

- Otiti (male all’orecchio, febbre)

- Tracheiti (tosse secca con dolore bruciante al petto)

- Laringiti (abbassamento della voce, tosse secca stizzosa)

- Bronchite (tosse con escreato mucopurulento)

- Polmonite (tosse, febbre, compromissione dello stato di salute generale)

 

Prima di tutto, ripulisci l’aria che respiri

Gli oli di eucalipto e pino silvestre frenano l’assorbimento di scorie atmosferiche

 

Le temperature rigide mettono a dura prova le difese delle alte vie respiratorie, favorendo il ristagno di muco e secrezioni che possono essere il terreno favorevole per infiammazioni e infezioni. Da non sottovalutare poi i rischi dello smog, quel miscuglio tipicamente invernale di nebbia e fumi di scarico che caratterizza le grandi città.

 

La soluzione. Nella stanza in cui trascorri la maggior parte del tempo diffondi alcune essenze che favoriscono la pulizia dell’aria ambientale e mantengono “deste” le difese immunitarie. In questo periodo gli oli essenziali più indicati sono l’eucalipto e il pino silvestre: poni 10 gocce di ciascun olio in un brucia-aromi o in un diffusore.

 

Se trascorri la maggior parte del tempo fuori casa, applica 4 gocce di queste essenze su un fazzoletto da portare con te e annusalo di tanto in tanto: questi aromi tengono lontane le tossine ambientali nocive per le vie respiratorie.

 

Pulisci ogni giorno naso e gola con le acque salsobromoiodiche

 

Oggi le acque termali purificanti si possono usare in casa: le più indicate per i disturbi infiammatori a carattere respiratorio sono le acque salsobromoiodiche come l’acqua di Salsomaggiore, che si trovano in farmacia in flaconcini monodose o in spray.

 

Le inalazioni sono utili per sinusiti, otiti e tracheiti: vanno effettuate due volte al giorno in fase acuta, una volta al giorno alle prime avvisaglie (in caso di secrezioni trasparenti dal naso) o una volta a giorni alterni come prevenzione.

 

Infine neutralizza muco, catarro e secrezioni

 

I rimedi più indicati per ridurre le secrezioni sono Argentum nitricum D 6 e Belladonna D 10 come antinfiammatori, Hydrastis e Kalium bichromicum per le secrezioni dense e bianco-giallastre di tutte le mucose.

 

Questi rimedi omeopatici si trovano in commercio associati fra loro (chiedi la preparazione di tipo “compositum”) in fiale. Il contenuto della fiala si assume per via inalatoria aggiungendolo all’acqua termale una volta al giorno o una volta ogni 2 giorni, per 4 settimane.

TAG
DISTURBI
INFLUENZA
FARINGITE
BRONCHITE
POLMONITE
OLIO
EUCALIPTO
APPROFONDISCI
Il linguaggio del tuo corpo
Il linguaggio del tuo corpo

Come capire il significato segreto dei nostri disturbi

CONSIGLIATO PER TE
I magnifici 4 rimedi della nonna
I magnifici 4 rimedi della nonna

Sono olio, limone, acqua e bicarbonato:come usarli per la salute e la cosmesi

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?