Olio di Monoi, tesoro di bellezza per pelle e capelli
Bellezza

Olio di Monoi, tesoro di bellezza per pelle e capelli

Macerato in quello di cocco, l'olio di Monoi è un antico cosmetico polinesiano, che conferma oggi la sua straordinaria azione nutriente, protettiva e antiage

L’elegante fiore di Tiarè è il simbolo delle fertili isole vulcaniche della Polinesia e i suoi abitanti ne conoscono i benefici da millenni. La Gardenia tahitensis - questo il suo nome botanico - sboccia sui rami di un piccolo arbusto della famiglia delle Rubiaceae e le sue corolle dalla fragranza di gardenia, messe a macerare nell’olio di cocco, danno appunto origine all’olio di Monoi, che prende nome da una parola polinesiana che significa “unguento profumato”. Il più pregiato è quello di Tahiti, conosciuto in Occidente come intensificatore dell’abbronzatura. Di fatto, il Monoi ha molte altre qualità, poiché è lenitivo, riepitelizzante e nutriente, sia per la pelle sia per i capelli.

Usalo in estate e durante tutto l’anno

Procurati in erboristeria oppure online dell’olio di Monoi di Tahiti di qualità certificata e impara a utilizzarlo come cosmetico passe-partout. Per prima cosa, visto che siamo ormai prossimi all'estate, ricorda di applicalo su viso e corpo come idratante prima di esporti al sole. È però importante che tu abbia già una “base” di abbronzatura in quanto il Monoi non scherma i raggi UV, ma intensifica il colorito impedendo alla pelle di diventare secca e squamosa e conservandola compatta e vellutata. È anche un ottimo doposole e, se lo mescoli a un pugno di crusca d’avena, si trasforma in un profumatissimo scrub da massaggiare su viso e corpo prima di andare in spiaggia, per eliminare le cellule morte che rendono irregolare la tintarella.

Dopo i 50 anni, l'olio di Monoi è un ineguagliabile antiage

Alcune gocce di olio di Monoi aggiunte all’acqua del bagno o alla crema per il corpo ti permetteranno di ritrovare una pelle più soda e più elastica. Alla sera, puoi anche usare l’olio di Monoï sul viso e sul décolleté, oltre che sul seno, per contrastare smagliature e cedimenti. È l’ideale sulla pelle matura, che tende ad assottigliarsi o a screpolarsi, perché è super idratante. Ricordati di applicare sempre l’olio di Monoi sulla pelle umida: così verrà assorbito più velocemente.

L'olio di monoi attenua cellulite, capillari superficiali e smagliature

Il massaggio con l’olio di Monoi, addolcente e antinfiammatorio, è l’ideale soprattutto se sulle gambe - oltre alla cellulite - sono comparsi capillari e smagliature: utilizzalo ogni giorno se soffri di questi inestetismi e massaggialo con movimenti leggeri e circolari, dal basso verso l’alto e sulla pelle umida, dopo il bagno o la doccia.

Ripara i capelli sfibrati e riduce l’effetto-crespo

Nel balsamo per capelli o applicato su testa e lunghezze come impacco (30 minuti prima dello shampoo, avvolgendo la testa in un asciugamano tiepido) l’olio di Monoi ripara, rinforza, dona lucentezza alle chiome e le rende più pettinabili. È perfetto per le capigliature crespe, sfibrate, fragili o con le doppie punte: le donne polinesiane lo applicano come maschera senza risciacquo, per proteggere i capelli dal sole e dall’acqua di mare.

TAG
CAPELLI
CURE NATURALI PELLE
APPROFONDISCI
10 super alleati per la tua bellezza
10 super alleati per la tua bellezza
Le sostanze più efficaci per la pelle: la mantengono tonica, elastica e idratata
CONSIGLIATO PER TE
RIZA AntiAge
RIZA AntiAge
AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?