Ginocchia belle e snelle con i massaggi e gli oli giusti
Bellezza

Ginocchia belle e snelle con i massaggi e gli oli giusti

La pelle delle ginocchia, a causa delle continue sollecitazioni, tende col tempo a diventare cedevole: con questi semplici trattamenti le rimetti in forma

Ci sono zone del corpo che più spesso di altre vengono “dimenticate” durante i nostri trattamenti cosmetici quotidiani, e fra queste spiccano di sicuro le ginocchia: si fanno massaggi sulle cosce, sui glutei, sui fianchi e sull’addome, mentre sulle ginocchia si passa frettolosamente un po’ di crema dopo il bagno o la doccia e si crede sia sufficiente. Così non va: anche per effetto della continua stimolazione dovuta al movimento delle gambe, così come alle lunghe ore trascorse da seduti in una stessa posizione, la pelle delle ginocchia con l’andare del tempo diventa più sottile e cedevole.

LEGGI ANCHEEcco l'allenamento ideale per braccia, gambe e glutei

Ginocchia: dopo i 40 devi curarle con più attenzione

Il problema si acutizza con l’aumento dell’età e in particolare in menopausa, quando il calo degli estrogeni rende fisiologicamente meno tesi e compatti tutti i tessuti del corpo e quindi anche quelli delle ginocchia. Per evitare che il punto più visibile delle nostre gambe perda la sua naturale tenuta, bisogna correre ai ripari già a partire dai 40 anni con una beauty routine che permetta di prevenire i cedimenti ma anche di “riparare” quelli che sono già eventualmente presenti.

Programma in tre punti per ginocchia belle e in forma

Prima migliora l’ossigenazione, poi sciogli gli accumuli di liquidi localizzati e infine rendi più elastici i tessuti: le ginocchia diventano subito più compatte e modellate.

  • Primo: gommage naturale
    Per tonificare la pelle sottile delle ginocchia, fai questo gommage che elimina le cellule morte e favorisce l’ossigenazione della cute. Miscela in un recipiente della farina di mais (3 cucchiai), delle nocciole tritate finemente (un cucchiaio) e della crusca di frumento (un cucchiaio). Versa un paio di cucchiai della miscela in un sacchettino di garza. Immergi il sacchetto nell’acqua e spremilo sulla pelle, in modo da far uscire un po’ di liquido. Massaggia per qualche minuto il sacchetto sulla pelle delle ginocchia e infine risciacqua.
     
  • Secondo: bagno di sale e alghe
    Per sferrare un duro colpo alla cellulite che si accumula sulle ginocchia sono ottimi i bagni riattivanti a base di sale, che riduce la ritenzione  Miscela un chilo di sale integrale grosso, 2 cucchiai di estratto fluido di alghe marine, 5 gocce di olio essenziale di mirto e 5 gocce di olio essenziale di rosmarino. Versa la miscela nella vasca da bagno riempita a metà di acqua a 37 °C. Fai 2-3 bagni alla settimana, della durata di 10-15 minuti. Il sale drena, le alghe riattivano il metabolismo, il mirto stimola l’ossigenazione dei tessuti, il rosmarino migliora la circolazione e riduce la cellulite localizzata.
     
  • Terzo: massaggio con oli di jojoba, enotera e borragine
    Infine, per nutrire la pelle sottile, occorre ripristinare la quota di grassi della cute, assicurando un effetto idratante e ricompattante. Ti aiuta un unguento, da massaggiare mattina e sera. In 100 ml di olio di jojoba versa il contenuto di 2 capsule di olio di enotera e 2 di borragine (ad alto contenuto di acidi grassi essenziali Omega 6). Massaggia sulle ginocchia con movimenti di “impastamento”, insistendo sulle aree più secche e disidratate.

Il consiglio in più: correggi così la tua postura

All’origine dei cedimenti cutanei delle ginocchia c’è spesso la cattiva abitudine di stare seduti a lungo con le gambe accavvallate: così facendo, si rallenta il flusso circolatorio negli arti inferiori, i tessuti sono meno irrorati e si favorisce la formazione di ritenzione idrica che, se si accumula intorno alle ginocchia, le rende più molli e meno compatte. Anche indossare per troppe ore scarpe con tacchi alti (superiori ai 5-6 cm) altera la circolazione e causa il cedimento verso il basso delle ginocchia. Se puoi, quando sei seduta alla scrivania, posiziona sotto i piedi uno sgabellino alto non più di 25-30 cm e usalo per appoggiare le gambe (senza accavallarle): è una posizione riposante e migliora la circolazione.

TAG
GINOCCHIA
APPROFONDISCI
Salute Naturale
Salute Naturale

La rivista che propone un modo nuovo di prendersi cura della propria salute

CONSIGLIATO PER TE
I magici oli essenziali
I magici oli essenziali

Gli oli essenziali sono un concentrato delle proprietà benefiche delle pian...

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?