VIDEO Vuoi star bene in vacanza? Fai spazio alle novità

In ferie, ovunque siate, mettete da parte convinzioni, ragionamenti e certezze e aprite gli occhi su ogni cosa nuova vi capiti: la strada del benessere passa da qui.

Con questo video voglio augurare a tutti di trascorrere buone vacanze, all'insegna del benessere. Mi manda una mail Giulia: "In questo periodo sto bene, ma ho paura che, come l'anno scorso, in vacanza mi tornino gli attacchi di panico." Il problema è che Giulia pensa di portare in vacanza la donna di ieri, quella con le solite convinzioni, le certezze consuete. Era stata bene e si era liberata dal panico perché aveva iniziato a dedicarsi a nuovi interessi, ad altri modi di vedere le cose. Tornare in vacanza con la famiglia per lei è trovare quel che è sempre stato, il vecchio di cui dovrebbe liberarsi.

In vacanza cerca il vuoto che rigenera

Vacanza significa "andare nel vuoto", vagare nel nulla, ricordando che nel profondo di noi stessi vive una specie di bosco (il mondo inconscio) fatto di terra, radici, foglie, fiori... Questo luogo è sempre nuovo e ci rinnova a ogni istante. Per questo, in ferie portiamo con noi le parole del filosofo Parmenide: "Non è stato, non sarà, perchè è." Tu sei adesso, e vieni creato o creata adesso! Se questo è vero, in vacanza non c'è da fare alcun progetto ma chiedersi che sorprese arriveranno, che cosa di nuovo ci porterà la vita. Non far indugiare lo sguardo su ciò che è accaduto o su quel che non è andato bene, non sostare sulle convinzioni, ma contemplare il vuoto, il buio interiore, la terra dell'inconscio, una distesa di simboli.

Via dalle abitudini di sempre

La nostra vita è spesso abitudinaria, ripetitiva. Approfittate dunque di questo periodo per inserire novità, anche piccole. Una goccia di nuovo è una goccia di immenso, perché almeno per un istante il solito personaggio può svanire. Io non considero una psicoterapia riuscita quando i disturbi spariscono, e nemmeno quando certi problemi si risolvono. Lo penso quando si diventa spontanei, quando si accettano contrasti e rifiuti come momenti ineluttabili della vita, quando non si parla più dei disturbi o del passato e ci si accorge delle cose nuove che accadono. In questi giorni, una mia paziente mi ha mandato un messaggio che mi è piaciuto moltissimo: "Parto domami per le ferie ma sono un po' triste perché da poco su un tetto vicino al mio ufficio si è formato un nido di rondini. Vedo gli uccellini che mettono fuori il becco e gridano, i genitori che li nutrono. Incredibile che sia arrivato qui."  Da tempo, questa signora voleva cambiare lavoro, e mi piace pensare che questo evento possa essere interpretato come un messaggio dell'inconscio: "Guarda, qualcosa sta nascendo, qualcosa di alto, qualcosa che vola." Sono convinto che presto questa donna troverà un lavoro che l'appassionerà moltissimo. Non mi ha più parlato dei suoi disagi, o dei rapporti che non funzionavano. Tutta la sua attenzione era al nido di rondini.

In ferie con occhi nuovi

In vacanza, vi auguro di portare occhi nuovi che sappiano contemplare cosa accade di naturale attorno a voi. Lasciate da parte convinzioni, ragionamenti, progetti o programmi: i Grandi come Goethe sentivano arrivare la giovinezza autentica quanto più si avvicinavano al tramonto. Non è certo la giovinezza dei corpi rifatti quella di cui parlo, ma quella del "bosco interiore" che ogni giorno prepara un pezzo di vita nuova. Buone vacanze!

Acquista ora la tua copia digitale di Riza Psicosomatica!

ACQUISTA ORA

APPROFONDISCI
Riza Psicosomatica
Riza Psicosomatica

Approfitta ora dell'offerta: per te IN REGALO anche 4 libri di Raffaele Morelli!

CONSIGLIATO PER TE
Libera la creatività in vacanza
Libera la creatività in vacanza

Test psicologici, mandala da colorare, consigli, esercizi e frasi utili per valorizzare i tuoi lati nascosti

VIDEO
VIDEO Cosa fare quando arrivano i disagi
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?