Basta esser complice di chi ti manipola!
L'aiuto pratico

Basta esser complice di chi ti manipola!

Quando una relazione non funziona, la cosa più sbagliata che puoi fare è insistere: solo se impari a stare in campo in modo nuovo, smetti di fare sempre gli stessi errori

Spesso a imprigionarci nelle relazioni difficili, in famiglia, in amore, sul lavoro, con gli amici, è la paura di non avere fatto abbastanza, di non avere tentato il tutto per tutto. Ci ostiniamo a riprovarci, non stacchiamo mai la spina dagli ingranaggi sbagliati e, cercando di “incollare” le cose rotte, cronicizziamo il nostro stato di insoddisfazione. In questi casi esiste un piccolo trucco: quando desideriamo ardentemente qualcosa è meglio dimenticarcene, dedicandoci ad altro. Come? Con un piccolo esercizio, molto efficace...

Test: sai difenderti dai manipolatori?

"Semina" i tuoi desideri, poi attendi la fioritura

Scriviamo su un foglio di carta quello che vorremmo accadesse: ad esempio “andare più d’accordo con il nostro compagno”, “chiudere con lui” o “rispondere no all’ennesima richiesta fuori programma del capo”. Poi pieghiamo il foglio in quattro parti e riponiamolo in una scatola o in uno scrigno, che nasconderemo da qualche parte. In questo modo è come se avessimo “seminato” ritualmente il nostro desiderio, insieme alla volontà di fare andare le cose in una certa direzione. Dopo di ciò, non pensiamoci più e orientiamo altrove la nostra attenzione: cerchiamo di aprirci a esperienze nuove e impieghiamo il nostro tempo in altre attività. Attingendo dal nuovo potremo recuperare le energie e le risorse per far germinare spontaneamente nel nostro interno soluzioni inaspettate, che non avevamo trovato prima.

Cosa puoi fare subito per smettere di subire? Leggi qui

Via il solito abito mentale e rifiorisci subito

Un rapporto non si logora se al suo interno i ruoli sono interscambiabili e fluidi. L’eccesso di staticità ci impedisce di crescere e di scoprire i differenti modi di essere che ci abitano. Di tanto in tanto prova a osservarti quando sei con gli altri. Ti sorprenderai spesso a recitare la stessa parte: la persona dipendente o bisognosa, oppure quella che gestisce ogni cosa e deve avere sempre tutto sotto controllo, o la vittima della situazione che subisce le angherie del partner... È giunto il momento di rompere questi schemi fissi. Come? Ad esempio, fai un giro tra le vetrine dei negozi e osserva abiti diversi da quelli che indossi di solito, ma che comunque ti attraggono. Scegli quello che ti attira di più: non è importante che lo acquisti, ma porta con te la sua immagine. Quando ti accorgi che nel rapporto state inscenando il solito copione, immaginati con quel vestito: porterai in campo un modo di essere originale e inaspettato. In questo modo sarà più semplice svincolarti dai soliti schemi e arricchire la relazione.

TAG
INSODDISFAZIONE
FRUSTRAZIONE
AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?