Trova il tuo talento e batti l'incostanza
Tu | fiducia in se stessi

Trova il tuo talento e batti l'incostanza

Gli "incostanti" rischiano di buttare al vento il loro talento. Ecco quando lo siamo e le mosse vincenti per superare l'incostanza.

L'incostanza nemica del talento

Decine di corsi iniziati e nessun diploma, libri cominciati e mai finiti, amori appassionati ma incompiuti, lavori lasciati poco prima della riuscita, amicizie esaltanti finite all'improvviso. È il curriculum di chi "soffre" di incostanza, un problema diffusissimo che ostacola molte esistenze e l'espressione del proprio talento. Gli incostanti vivono così: curiosi e vivaci, ma pervasi da una strana inquietudine, si entusiasmano facilmente, contagiando tutti, ma mollando poi con altrettanta facilità, senza rimpianti ma con una profonda malinconia. Se ne soffri, vediamo cosa si può fare.

Gli incostanti vanno "contro natura"

  • Gli incostanti conoscono poco di se stessi e così "adattano" passioni e progetti degli altri e vi si buttano a capofitto. La scelta però non è sentita, è un'identificazione, un'imitazione, e quando l'entusiasmo iniziale finisce, di colpo mollano la presa perché sentono che quella scelta non gli appartiene.
  • Spesso intraprendono nuove iniziative, ma solo per reagire a un momento di disagio: ad esempio per dimenticare una storia d'amore, per uscire dalla depressione, per non restare soli, per dimostrare qualcosa a qualcuno.
  • Confondono il momento di crisi con il fallimento. Sono tenaci nell'iniziare ma non nel portare avanti.
  • In gergo sportivo hanno "paura di vincere": come se l'affermazione di sé evocasse la paura di dover poi mantenere quel risultato a cui ci si sente intimamente inadeguati.

Come ritrovare la costanza nel fare le cose

  •  Risparmia energia. L'altalena di entusiasmi e di delusioni ti crea un grande dispendio di forze, con in più la frustrazione del "solito" insuccesso. Fai una vita più regolare, con orari costanti e le giuste ore di sonno. L'energia risparmiata ti servirà a restare lucido nei momenti di difficoltà, in cui ti verrà voglia di mollare il progetto che stai seguendo.
  • Non sfidarti. Non intraprendere azioni al di sopra delle tue capacità attuali. Se cerchi una riuscita che sia anche un risarcimento dei "fallimenti" passati, non ti riuscirà.
  • Sii graduale Parti da piccole "imprese", che richiedano uno svolgimento limitato nel tempo, da qualche settimana a pochi mesi al massimo, senza annunciare la cosa al mondo intero. Se si creano aspettative, la paure di sbagliare e di deludere ancora potranno indurti a mollare prima del previsto.
  • Fai sforzi fisici. Attraverso un uso consapevole del corpo il tuo cervello può apprendere una maggior costanza. Scegli un'attività sportiva che ti piace e che richieda uno sforzo costante, ad esempio nuoto, jogging, pesistica. Poniti obiettivi dapprima piccoli poi gradualmente crescenti. Senza fretta.

TAG
TALENTO
PSICOLOGIA
BENESSERE
APPROFONDISCI
Impara l'arte di semplificarti la vita
Impara l'arte di semplificarti la vita

Elimina le gabbie mentali, così realizzi facilmente tutti i tuoi obiettivi

CONSIGLIATO PER TE
I test che ti svelano la tua vera personalità
I test che ti svelano la tua vera personalità

Bastano pochi minuti per scoprire le nostre qualità nascoste

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?