Vertigini: la testa che gira per farti volare!
Psicosomatica

Vertigini: la testa che gira per farti volare!

La vertigine indica che stiamo soffocando con troppo autocontrollo i nostri desideri più autentici: la vertigine vuole farci alzare “in volo” verso di loro

Una lettrice di Riza Psicosomatica ci scrive:

“All’inizio della scorsa estate, mentre ero in vacanza, ho iniziato ad avere un problema di vertigini che da allora non mi ha lasciato stare. Mi sentivo sempre stordita, confusa e traballante, avevo la testa pesante, spesso dovevo sedermi e allora sentivo i muscoli del volto tesi e avevo la sensazione di una morsa che mi stringeva il capo. Mi sono spaventata e, ovviamente, mi sono sottoposta a numerose visite che mi hanno tutte messa di fronte alla seguente diagnosi: “quadro clinico riferibile all’ansia”. Ora, sono anche disposta a credere che la vertigine sia di natura psicosomatica, ma vorrei trovare il modo per guarire perché le mie forze sono allo stremo. Ho dei motivi per sentirmi stressata e depressa? Certamente sì! Sono insoddisfatta del mio lavoro, mi sento frustata e sconfortata, i miei compiti, la maggior parte delle volte, non sono interessanti. Vivo le mie giornate lavorative nella noia, ma faccio buon viso a cattivo gioco perché sarei un’irresponsabile se lasciassi il posto fisso. E poi, prima, devo guarire...

Da dove vengono le vertigini?

Nelle parole di Eleonora c’è un po’ di confusione, ma forse è proprio la stessa che lei prova quando arriva un attacco di vertigini. Proviamo a mettere ordine. Eleonora Ha fatto bene a escludere una causa organica sottoponendosi a esami e visite mediche che, hanno dato esito negativo. Ma se questo l’ha rassicurata, ha spalancato anche la porta su un mondo del tutto sconosciuto per lei come quello della psicosomatica. Infatti parla di ansia, stress e depressione. Occorre adottare uno sguardo diverso. Le vertigini che descrive sono molto particolari: impediscono di muoversi e di alzarsi, irrigidiscono i muscoli del volto evocando l’immagine di una maschera, magari proprio quella che indossa ogni giorno quando va al lavoro: “buon viso a cattivo gioco”, come Eleonora stessa ammette… 

L’anima non fa mai dispetti

Sono vertigini che fanno traballare una persona che, pur non realizzando se stessa, vuole tener duro, non accetta di cedere. E si manifestano per la prima volta in vacanza, cioè in un momento dell’anno in cui si dovrebbe essere più sereni e spensierati, lontani dalle fonti di stress. Proviamo a pensarci: cosa si fa in vacanza? Ci si lascia andare, ci si abbandona. Forse è proprio questo l’atteggiamento che non Eleonora non si concede mai, tesa e impegnata come è a ricoprire un ruolo che non l’ appaga e la  soffoca. La natura psicosomatica dei sintomi non è una sorta di dispetto che qualcuno ti sta facendo o una grana da risolvere: è qualcosa che nasce da te perché serve a te, un’energia che vuole mettere in luce aspetti del tuo modo di vivere che è ora di affrontare. A Eleonora lo sta dicendo la sua parte più profonda quella che non può essere in alcun modo soffocata e messa a tacere. Ed è una fortuna: è in questo momento di stallo che dovrà compiere i passi giusti per realizzare il suo benessere.

Tre qualità che aiutano a rimettere i piedi a terra

Flessibilità

La nostra storia, le regole che seguiamo, i pensieri fissi che ci indicano la via, a volte ci ingabbiano. Ma si sa cosa succede a chi non si piega: rischia di spezzarsi! E allora, proviamo a cambiare il nostro sguardo sulle cose, diamo spazio anche ad altri modi di essere e di agire. Concediamoci anche di pensare che, forse, esistono valide alternative.

Spontaneità
Spesso è il timore di perdere il controllo e di sentirci ridicoli che ci spinge a irrigidirci sempre di più, negli atteggiamenti e nel corpo. Iniziamo, ogni volta che ce la sentiamo, a lasciarci andare reagendo d’istinto, senza retropensieri o censure. Preso il via sarà difficile rinunciarci.

Trasgressione

Letteralmente significa “andare al di là di qualcosa” e ognuno di noi dovrebbe provare, una volta ogni tanto, a farlo. Per esplorare territori sconosciuti non serve andare lontano, basta per cominciare concedersi di pensare in modo un po’ diverso, fuori dai soliti schemi. È fondamentale per abbattere i paletti della routine, dare voce a ogni parte di sé e vivere in modo pieno e lontano dai disturbi.

Ruba dei momenti in cui essere quello che vuoi

Il lavoro è noioso e stressante, gli impegni familiari ci schiacciano, abbiamo la sensazione che alcune scelte non dipendano da noi e che la direzione sia già stata tracciata? Per allentare la tensione che può portare a disturbi come le vertigini, trova la tua passione e coltivala: un corso, un hobby, un interesse. Non conta il risultato o la performance, ciò che importa è che tu, in quel tempo, possa essere quello che vuoi: una ballerina, un’attrice, una fotografa o una giardiniera.

TAG
VERTIGINI
PSICOSOMATICA
PAURA
ANSIA
STRESS
DEPRESSIONE
PSICOTERAPIA
APPROFONDISCI
L'arte di rilassarsi in pochi minuti
L'arte di rilassarsi in pochi minuti

Ecco gli esercizi che ci restituiscono subito l'equilibrio interiore

CONSIGLIATO PER TE
Breve corso per vincere l'ansia
Breve corso per vincere l'ansia

Siamo convinti che l’ansia dipenda sempre da qualcosa o da qualcuno e c...

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?