Amo un'amica ma mi sento bloccato: che fare?
Coppia e amore

Amo un'amica ma mi sento bloccato: che fare?

Liberarsi dei blocchi emotivi è indispensabile per vivere bene tutti i sentimenti, ed è più facile di quanto si pensi: ecco come fare

Innamorarsi di un'amica o di un amico è un'esperienza più comune di quanto si creda, specialmente in giovane età. Capita anche a un nostro giovane lettore, che ha scritto alla redazione di Riza psicosomatica. Ecco la sua storia e i nostri suggerimenti.

Nicola, l'amica e il fuoco "bloccato"

"Sono Nicola, ho 19 anni e mi sono accorto di essermi innamorato di una mia cara amica, di colpo. All’inizio la cosa mi piaceva, amavo fantasticare su di lei, c'era molto feeling o almeno così mi sembrava. In poco tempo però, mi sono trovato "immerso nei dubbi": continuo a domandarmi se ciò che provo possa essere ricambiato, cerco di pianificare una strategia d’approccio ma poi mi sembra di sbagliare strada e lascio stare...

In sua compagnia non riesco a smettere di pensare, sono vittima dell’insicurezza, l’amicizia sembra un muro, sento una morsa allo stomaco che impedisce ogni azione. Il risultato è che lei si allontana. Questa insicurezza mi ha colto spesso in passato con le ragazze, impedendo ogni approccio. Mi sento sempre bloccato: è questa la parola che mi rimbomba in testa. Ho un fuoco dentro, ma non riesco a combinare nulla per la paura di espormi. Come uscire da tutto ciò?"

Amicizia o amore? Quando il confine è poco chiaro

In adolescenza i limiti fra amicizia e amore sono poco definiti e capita che per l'amico o l'amica del cuore si possa sviluppare un sentimento diverso, a volte destinato a spegnersi in poco tempo, data la volubilità emotiva caratteristica di quell'età. Non sappiamo quindi se quello che prova Nicola sia un vero innamoramento, come lui afferma, o se sia la classica "cotta" giovanile. Quel che sappiamo è che la comparsa di quel sentimento l’ha mandato in crisi. Il benessere che prova con l'amica cede presto il passo alla preoccupazione, alla paura, all'insicurezza. Nicola racconta di sentirsi bloccato: lo paralizza la paura di commettere degli errori, di fare dei passi falsi, di "impostare" una strategia di corteggiamento sbagliata. Del resto, ricorda lui stesso, anche in passato, con altre ragazze è andata così...

LEGGI ANCHESe lotti col desiderio perdi sempre

Via dalle false credenze in una mossa

Da cosa nasce questo blocco? Che cosa può fare Nicola per superarlo? Il primo passo consiste nel prendere atto che è lui stesso a cacciarsi nei guai, continuando a cercare vanamente la giusta strategia di approccio all'altro sesso. Questo fantomatico "metodo vincente" di conquista esiste solo nella sua mente ed è molto probabilmente frutto di convinzioni apprese: per conquistare una ragazza bisogna fare questo, dire quello, essere in questo modo o in quell'altro. Non è vero: non esiste alcuna strategia vincente in questo campo e il motivo per cui lui si blocca non è perché non la trova, ma proprio perché si arrovella a cercarla, invano. La paura di ricevere un rifiuto è un universale, nessuno ne è immune: pretendere di superarla attraverso il ragionamento, l'utilizzo di tattiche o strategie è destinato a fallire.

Non ti frena la paura, ma l'eccessiva razionalità

La paura di non essere corrisposto ha a che vedere con un timore molto profondo: quello dell'abbandono, della solitudine. Il ragionamento è questo: se mi rifiutano rimarrò solo, reietto, soffrirò moltissimo. Non posso permettermi passi falsi, non devo commettere errori. Risultato? Ti affidi alla ragione per affrontare qualcosa - il corteggiamento, che con la ragione non ha nulla a che fare. Ecco come si crea il blocco: Nicola sente il fuoco del desiderio agitarsi dentro di sé e al suo fianco sente anche la paura. Per risolvere la diatriba pensa, pensa, pensa... e finisce su un binario morto. Così non va: come insegnano i saggi di ogni tempo e latitudine, ogni avventura o esperienza che viviamo stimola la presenza di desiderio E paura e tutti noi siamo contemporaneamente coraggiosi e pavidi, sicuri e incerti. Questo non è il problema, è la soluzione. Non esiste modo di bypassare la paura quando si affronta l'ignoto e un corteggiamento implica sempre l'incontro con l'ignoto: non possiamo sapere in anticipo come reagirà chi vogliamo conquistare...

Sarà l'insicurezza a sciogliere i blocchi

Paradossalmente, bisogna proprio affidarsi all'incertezza e dirsi: sia come sia, non dipende da me. Non c'è altro modo per scoprire che un eventuale rifiuto non è una catastrofe, è anzi un modo per conoscersi, per accorgersi che la vita continua, che si può apprendere dagli errori, che c'è sempre il modo di ripartire. La mente fatica ad accettare le cadute, le sconfitte, l'anima le considera tappe indispensabili dell'evoluzione. La mente ci imprigiona, l'anima ci libera. Nicola deve smettere di credere che sia possibile trovare razionalmente la chiave giusta per accedere al cuore della sua amica. La troverà solo se saprà affidarsi al sentimento che prova, con naturalezza. Allora, il messaggio che implicitamente lui manderà a questa ragazza sarà sincero e spontaneo: starà a lei fare lo stesso, guardando con sincerità dentro se stessa per scoprire la natura dei propri sentimenti. A questo punto, quel che deve accadere, accadrà...

TAG
INNAMORAMENTO
APPROFONDISCI
I test che rivelano come sei nella vita e nell'amore
I test che rivelano come sei nella vita e nell'amore

Qual è il tuo vero carattere? Sai lasciarti andare alle passioni che ti tent...

CONSIGLIATO PER TE
Riza Psicosomatica
Riza Psicosomatica

È il mensile di psicologia che aiuta a occuparsi di sé per vivere bene e migliorare la qualità delle nostre relazioni.

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?