Coppia e amore
In amore tieni sempre la giusta distanza

La chiave del benessere di coppia non si ottiene cercando la simbiosi con il partner, ma rispettando le differenze: solo così l'amore decolla

Ci scrive Cinzia: "Mi è già capitato molte volte nella vita: sto con un uomo, magari un giorno non lo posso vedere e il giorno dopo penso a quanto amore sento per questa persona". La cosa da capire è che l’anima non ragiona come la mente. L’anima è discontinua. Il cervello adora questa discontinuità, perché gli permette di non fissarsi, di essere mobile, di lasciar emergere tutti i contenuti interni e in questo modo è più aperto, più creativo, più rapido nel risolvere i problemi. La discontinuità è una grande opportunità. Se invece la boicotti, se passi il tempo a farti mille domande o a dirti: "Ma così non vado bene, devo essere coerente, devo fare una scelta, se dico che lo amo, l'amore ci deve essere sempre, in ogni istante" e così via, finisci per andare in tilt. E metti in crisi proprio l'amore che volevi difendere!

Guarda il video di Raffaele Morelli: le leggi dell'amore

Amore: un sentimento, tante emozioni diverse 

Per questi motivi, un rapporto troppo stretto, un amore fusionale, è un rapporto pericoloso; uno con troppa distanza si perde. Se io e te creiamo una relazione in cui siamo sempre insieme, ci diciamo tutto, parliamo di tutto, il rapporto invece di semplificarsi si complica. Non ci sono più due identità, ma un'identità di coppia. Se la distanza invece è troppa, il rapporto non c’è più. Nel primo caso l'amore diventa una morte vivente: svanisce il mistero. Nel secondo caso c’è una distanza incolmabile, non ci si trova più. La partita dell'amore però è tutta dentro di te, non è nell’altro. L’altro è una buona occasione per stare con te stessa. Gli antichi greci difficilmente avrebbero detto: "Mi sono innamorata di Giuseppe". Piuttosto avrebbero affermato: "Afrodite, la dea dell’amore, ha acceso il fuoco e siccome lei voleva raggiungere l'estasi ha chiamato me, perché la nostra affinità la faccia godere". E quindi accendevano i profumi ad Afrodite che adorava la mirra, il benzoino e il rosmarino che fiorisce davanti al mare, e in questo stato erotico gli amanti bruciavano con Afrodite. Era Afrodite l’evento, non loro.

Lo ami solo se stai bene 

Avere a fianco una persona amplifica le affinità, pur nella discontinuità. La domanda da farsi riguarda dunque sempre la propria immagine. Com’è la tua immagine? Con questa persona ti senti a casa? Ma devi sentirti a casa dentro di te: con lui, dentro di te. Allora la relazione d'amore diventa l’amplificazione di due individualità. Da cosa si capisce se è un buon amore? Dal fatto che io mi accorgo che scopro dentro di me poteri, saperi, azioni che si svolgono in modo semplice, naturale e che portano a compimento il mio percorso. L’amore fa nascere opportunità perché il cervello entra in uno stato erotico, creativo. Allora l’altro diventa l’immagine che amplifica la tua immagine.

APPROFONDISCI
365 pensieri di benessere

Le parole dei grandi saggi per stare bene ogni giorno

CONSIGLIATO PER TE
Il giornale dell'Autostima - Settembre/Ottobre 2017

Quali sono i falsi problemi che possono mettere a rischio la nascita di un am...

AGGIUNGI UN COMMENTO
Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?
Iscriviti alla nostra newsletter
Test della settimana
Come affronti una delusione amorosa?