Prendi la tua strada
Attacchi di panico

Prendi la tua strada

L’attacco di panico che giunge quando si è alla guida di un'auto ha un forte potenziale simbolico che riguarda l’autonomia e l'autenticità di chi ne soffre: ecco perchè

Non ci si fa mai caso, ma un attività apparentemente routinaria come guidare l’automobile in realtà stimola sensibilmente l’inconscio: proprio per questo spesso può essere una delle cause che innescano gli attacchi di panico. Quasi sempre, per chio ne è stato colpito guidare diventa poi impossibile a causa dell’ansia: il ricordo di quel primo attacco di panico e il timore che possa ripresentarsi scatena la paura e ci tiene lontani dalla guida. Ciò rivela il significato nascosto che racchiude questo gesto quotidiano: guidare un’auto significa indipendenza, autonomia, libertà. Per poter raggiungere queste “mete” occorre prendere la propria strada e percorrerla fino in fondo. Per farlo bisogna rispettare i propri tempi, senza stare alle regole che noi ci imponiamo o gli altri ci impongono… alla guida, ma anche nella vita.

Paura degli incidenti o paura di se stessi?

Continuare a sottostare alle regole del mondo esterno porta inevitabilmente ad essere ciechi verso le proprie e a non rispettare quindi la natura più intima di ognunpo. Un esempio lo narra Chiara, lettrice di Riza Psicosomatica, che racconta:

“Ho 34 anni e sono 15 anni che mi porto dentro questo problema: la guida. È l’unica cosa che mi terrorizza. Ogni volta che sono al volante mi si presentano scenari apocalittici che mi irrigidiscono, fino al panico. Le amiche e i genitori cercano di spronarmi a guidare più velocemente e in maniera più spigliata, ma tutto ciò non fa che peggiorare la situazione. Il mio più grande terrore è provocare degli incidenti e fare male alle persone a me care”.

Se perdi la rotta, qualcosa dentro di te la recupera

Come nel caso di Chiara, il panico viene a trovarci per un motivo ben preciso: ci sta avvertendo che non stiamo ascoltando qualcosa di fondaentaledentro di noi. Tutti hanno una strada naturale da percorrere, e se la si smarrisce ci pensa l’anima a ritrovarla: per farlo invia dei segnali al corpo, persino come quelli che si manifestano con l’ansia o l’attacco di panico. L’unica soluzione a questo tipo di problema sta proprio nello smettere di ascoltare gli altri, le loro regole e i loro consigli, che possono essere giusti per loro, ma non per noi. Allo stesso tempo, occorre abbandonare i modelli nei quali ci siamo indentificati. Ogni persona ha una direzione innata da percorrere, e la prima persona che bisogna imparare a non deludere siamo noi se stessi, senza aver timore di deludere o ferire gli altri.

TAG
ATTACCO DI PANICO
GUIDA
AUTONOMIA
INDIPENDENZA
ANSIA
APPROFONDISCI
Vinci l'ansia delle pulizie
Vinci l'ansia delle pulizie

Cosa nasconde e come risolverla

CONSIGLIATO PER TE
Breve corso per vincere l'ansia
Breve corso per vincere l'ansia

Siamo convinti che l’ansia dipenda sempre da qualcosa o da qualcuno e c...

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?