Come vincere l'ansia in 5 mosse
Ansia

Come vincere l'ansia in 5 mosse

L'ansia è un disturbo che si può superare facilmente e in poco tempo, a patto di interpretarne correttamente il senso e fare i passi giusti: eccoli

Quando arriva l'ansia, la maggioranza di noi vorrebbe liberarsene all'istante, e non sa che in questo modo finirà solo per rafforzare il disturbo, rendendolo ancora più fastidioso. Occorre ribaltare la prospettiva consueta: le ansie, le paure, le sofferenze psicologiche vanno considerate come prove iniziatiche di un'anima in cammino, passaggi necessari per compiere l'evoluzione verso la nostra unicità. Se cerchiamo di bloccare queste energie (magari ricorrendo agli psicofarmaci), si ferma anche il nostro processo maturativo e rischieremo di non diventare mai la pianta che siamo destinati a essere. Esiste un modo diverso per affrontare l'ansia e consiste nel considerarla un'alleata preziosa e non una nemica da sconfiggere. Per farlo, segui queste semplici regole

Prima mossa: libera l'energia vitale che trattieni

Per affrontare l'ansia devi mettere in campo azioni opposte a quelle abituali. L'ansia la produci tu, viene dalla tua anima. Possibile che quest'ultima ti voglia male? No. Quello che desidera è rompere la prigione nella quale sei imprigionato, fatta di relazioni sbagliate, amore senza eros, ideali utopistici o ruoli troppo rigidi nei quali ti sei identificato ma che non ti appartengono. L'ansia non ti vuole normale ma vivo e autentico! Ogni giorno, lasciati incuriosire da qualcosa, dedicati a un nuovo interesse, occupati di un'attività insolita: l'anima "capirà" che hai compreso il messaggio che ti stava mandando sotto le vesti dell'ansia.

Seconda mossa: prendi atto, ascoltala e cedi

Esistono tante forme d'ansia (generalizzata, anticipatoria, da prestazione, mattutina, serale...), ma hanno tutte qualcosa in comune: sono proiezioni su cause esterne di un'esigenza interiore. L'ansia che sentiamo e che sembra causata da qualcosa o qualcuno, in realtà origina da un solo vero timore, quello di perdere noi stessi dimenticandoci di chi siamo veramente. Per comprenderlo e adottare contromisure davvero efficaci, dobbiamo per prima cosa conoscere di quale ansia soffriamo e il modo più rapido per farlo è quello di accogliere il disagio con un atteggiamento il più cedevole possibile.

Terza mossa: scopri l'ansia dietro a molti sintomi fisici

Tutte le persone che soffrono di ansia, specie nelle forme croniche, hanno anche sintomi psicosomatici specifici, che colpiscono una precisa parte del corpo piuttosto che un'altra. Ipersudorazione, tachicardia, cefalea, o vampate di calore sono avvisaglie che qualcosa dentro di noi non sta funzionando a dovere, danno un' indicazione precisa sulla vera origine del disagio e di quali cambiamenti occorre adottare nel proprio stile di vita per essere più armonici con la nostra natura profonda. Ricordando che non esistono disturbi psicologici e malattie fisiche: ogni patologia è sempre psicosomatica!

Quarta mossa: cambiare mentalità

I disagi sono come le doglie di un parto da cui deve nascere un nuovo te stesso. Cambiare mentalità nei confronti dell'ansia significa smettere di cercare di correggere e scacciare quei disturbi ma accettare che siano loro a modificarci, portando a maturazione il nostro sviluppo. Archiviare le abitudini consolidate è un ottimo viatico per uscire dall'ansia e possiamo farlo subito, partendo da piccole cose quotidiane: una piccola modifica al percorso casa lavoro, un cambio di orario, una gita improvvisata... La vita offre ogni giorno molte occasioni per cambiare strada, basta accorgersene e approfittarne. Spontaneamente, l'ansia comincerà a tramontare...

Quinta mossa: fai emergere il tuo lato sconosciuto

Spesso si afferma che per stare bene occorre essere se stessi, ma che cosa significa davvero? In realtà abbiamo tutti molti volti, molte sfaccettature della personalità che rendono ardua una definizione esaustiva di sé. Forse il vero te stesso è qualcuno che ancora non conosci del tutto, perché non gli hai mai permesso di venire completamente alla luce. L'ansia ti sta dando l'occasione per far emergere dall'ombra parti nuove di te: sperimenta i tuoi opposti, fai il contrario di quel che fai di solito. Cambiare direzione a volte è la sola strada per conoscersi davvero, superare gli angusti confini della maschera che siamo soliti indossare con gli altri ma soprattutto con noi stessi.

Stratagemmi pratici per tenere a banda l'ansia

Alcuni semplici accorgimenti anti ansia da applicare subito alla tua vita:

  • Non riempire ogni minuto del tuo tempo: lascia spazio al "vuoto", all'ozio, al dolce far niente. Senza ragionamenti o pensieri, permetti alla fantasia di volare libera.
  • Evita di fare più cose contemporaneamente: il multitasking è un mito dannoso, che non fa ottenere buoni risultati e manda il cervello in confusione e in ansia!
  • Parla meno e bandisci per un po' chiacchiere inutili e pettegolezzi dalla tua vita. Il silenzio è un balsamo rigenerante per l'anima e ti tiene alla larga dall'ansia... altrui!
  • Impara a osservarti e non pretendere troppo da te stesso: se sei stanco mentalmente o fisicamente, evita di tirare la corda o l'ansia comparirà in un istante.
     

Se vuoi approfondire l'argomento e scoprire anche tutti i rimedi naturali più efficaci contro le crisi d'ansia, affidati al nostro corso pratico, un manuale completo scritto dagli esperti dell'istituto Riza di medicina psicosomatica, che vi hanno raccolto l'esperienza di decenni di pratica clinica e di attività psicoterapeutica.

TAG
ANSIA
APPROFONDISCI
Corso pratico per vincere l'ansia
Corso pratico per vincere l'ansia
CONSIGLIATO PER TE
Vinci l'ansia delle pulizie
Vinci l'ansia delle pulizie

Cosa nasconde e come risolverla

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?