S.O.S tata
Crescita e sviluppo

S.O.S tata

La tata: come scegliere quella giusta, come fare il primo colloquio e come istruirla

Tata cercasi disperatamente

Premesso che la tata perfetta non esiste, scegliere la persona che dovrà seguire tutto il giorno i nostri figli è impegnativo. Non tutte le mamme, infatti, possono contare sull'aiuto dei nonni e purtroppo gli asili nido sono ancora pochi e mal distribuiti sul territorio. Quindi per chi lavora, magari lontano da casa, non ha orari flessibili e ha più figli di età diverse, la tata diventa davvero indispensabile.

La tata: i criteri da seguire nella scelta

È scontato dire che la nostra tata deve essere equilibrata e di buon carattere. Non deve avere eccessi di autorità, ma nemmeno apparire troppo permissiva. Una brava tata deve somigliarci un po' e trasmettere calore umano ma anche la giusta autorevolezza.

Più sono piccoli, maggiori devono essere le qualifiche dell'aspirante tata. Al di sotto dei tre anni puntiamo su una signora più matura, meglio se puericultrice o comunque con alle spalle significative esperienze nel campo. Per i bambini più grandi va bene anche una tata più giovane, ma responsabile, allegra e paziente.

Per i bambini più timidi e introversi ci vuole una tata dolce che sappia entrare in relazione con loro, senza soffocarli con eccessiva autorità. Per i più vivaci, è meglio scegliere una persona in grado di gestirli con autorevolezza e pazienza.


La tata: come fare il primo colloquio

Valutiamo il tempo che abbiamo a disposizione, le nostre esigenze e la disponibilità di spesa. Ma soprattutto cerchiamo una persona che si occupi con piacere di bambini. Altrimenti ogni altro requisito perde valore; nostro figlio sarà parcheggiato nel passeggino o davanti alla tv. Una volta trovata, tramite conoscenti o un'agenzia specializzata, sottoponiamo la tata ad un primo colloquio.

In pochi minuti dobbiamo farci un'idea della persona che dovrà occuparsi dei nostri bambini: come fare? Cominciamo a farle le domande giuste, il più possibile mirate, partendo da quelle che riguardano lei, per poi passare alle sue esperienze professionali e concludere con domande che indagano le sue abilità specifiche. Non dimentichiamo di segnarci le risposte su un foglio, da ripassare poi al momento della scelta.

È meglio chiarire fin dal primo colloquio le sue mansioni e non dare mai nulla per scontato. Inoltre può essere utile fare conoscere subito la tata ai nostri bambini, per vedere come loro si comportano e interagiscono con lei.


La tata: l'importanza di istruirla

 Se ne abbiamo bisogno solo per poche ore, e il bambino è ancora molto piccolo, non diamole troppe incombenze: il rischio è che poi non riesca a dare la giusta attenzione al piccolo.

Una buona regola è fare una settimana di prova alla nuova baby-sitter, affiancandola. Usiamo questo prezioso periodo per insegnare alla tata a stare con i nostri bambini e a far proprio il nostro stile educativo.

Stabiliamo delle regole è un passo molto importante da fare subito. Non possono esserci regole diverse in casa da quelle raccomandate da mamma e papà. I bambini capiscono immediatamente se l'adulto con cui hanno a che fare ha o meno autorità su di loro. E con i figli bisogna mettere in chiaro che per loro non cambia nulla. L'ora della nanna, della televisione, della merenda, del gioco, dei compiti rimangono le stesse. Senza deroghe.

Non abbassiamo mai la guardia, anche quando il rapporto con la baby-sitter sembra oramai ben avviato. Se notiamo dei cambiamenti nel nostro bambino, come perdita di appetito, disturbi del sonno, eccessivo nervosismo, parliamone con lei e cerchiamo di capire se c'è qualcosa che non va.

TAG
PRIMO
COLLOQUIO
EDUCAZIONE
BAMBINI
BAMBINO
BENESSERE
REGOLE
APPROFONDISCI
Pompelmo, il re dei bruciagrassi
Pompelmo, il re dei bruciagrassi

Fa dimagrire perché attacca le cellule adipose, riduce il colesterolo e gli zuccheri nel sangue

CONSIGLIATO PER TE
I rimedi per il buonumore
I rimedi per il buonumore

I cibi e gli alleati verdi per fare il pieno di serotonina, la sostanza del benessere e della felicità

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?