Largo al crescione: nutre ossa, sangue e muscoli
Mangiare sano

Largo al crescione: nutre ossa, sangue e muscoli

Questa pianta, che si coltiva facilmente sul balcone, contiene acido folico, potassio e tanta vitamina C inoltre favorisce anche la rigenerazione cellulare

Il crescione, una pianta palustre della famiglia delle Brassicaceae, è una fonte incredibile di vitamina C, calcio, proteine e fibra, ma anche vitamina A, del gruppo B, K, luteina e sali minerali. Si dice che Ippocrate, il “padre” della medicina, curasse i suoi pazienti vicino a un ruscello per poterlo avere sempre a disposizione. Il sapore piccante delle foglioline di crescione è dovuto alla cospicua presenza di isotiocianati, sostanze che secondo recenti ricerche sarebbero in grado di inibire l’attività delle cellule tumorali, specialmente nei fumatori. Si utilizza spesso nelle insalate o nelle zuppe e ha un contenuto calorico bassissimo, pari a sole undici calorie per etto.

Aggiungi il crescione a zuppe e insalate

Se soffri di diabete o di iperglicemia o se hai superato i 40 anni, mangia un’insalatina di crescione fresco almeno 3-4 volte alla settimana, gustandola preferibilmente prima del pasto: l’azione antiossidante unita alla totale assenza di grassi e di sodio regalerà una sferzata di energia al metabolismo. Inoltre il crescione regola il livello di zuccheri nel sangue e previene anche i danni dovuti all’accumulo dei radicali liberi, riducendo il rischio di malattie degenerative. L’unica precauzione durante la preparazione è di lasciarlo a mollo in acqua fredda e sale per circa mezz’ora prima dell’uso, per eliminare eventuali residui di parassiti e polveri depositati sulla pianta durante la crescita.

Con la sua tisana combatti le infezioni alle vie urinarie

La tisana di crescione cura le infezioni del tratto urinario: metti in infusione due cucchiai di foglie fresche in una tazza d’acqua calda e lascia riposare per 15 minuti, poi filtra. Oppure prova la tisana fredda che preserva anche le vitamine: lascia riposare tutta la notte 30 g di crescione fresco in mezzo litro d’acqua. Al mattino filtra il liquido e bevine 2 tazze al giorno, caldo o anche freddo: l’elevato contenuto di potassio stimola i reni aumentando la produzione di urina, mentre gli oli essenziali e i glicosidi solforati agiscono da antibatteri ripulendo il tratto urinario ed eliminando i microrganismi patogeni.

Il centrifugato di crescione rafforza le articolazioni

Se vuoi rafforzare le ossa e prevenire l’osteoporosi metti in centrifuga 100 g di crescione, una carota, mezzo limone e mezzo bicchiere di acqua tiepida: consumata al mattino questa bevanda fornisce due volte la dose necessaria di vitamina K che garantisce un buon trofismo osseo e tonifica l’organismo grazie a potassio e manganese. È l’alimento ideale per chi soffre di leggere forme anemiche: fornisce ferro in grande quantità e il contenuto di vitamina C ne promuove l’assorbimento nell’organismo. Inoltre l’apporto di acido folico migliora la maturazione dei globuli rossi nel midollo osseo.

TAG
CRESCIONE
CIBO
VITAMINA A
VITAMINA B
SALI MINERALI
CALCIO
APPROFONDISCI
Elimina le infiammazioni con i rimedi verdi
Elimina le infiammazioni con i rimedi verdi

Come spegnere subito i focolai infiammatori: sono i veri killer nascosti della nostra salute

CONSIGLIATO PER TE
I manuali di Riza: Calcio e Vitamina D
I manuali di Riza: Calcio e Vitamina D

Sono i tuoi alleati vincenti

Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?