I cereali integrali salvano cuore e intestino
Mangiare sano

I cereali integrali salvano cuore e intestino

Saziano, mantengono in forma, sono buoni e salutari: questi cereali sono un alimento prezioso per stare bene e prevenire malattie anche gravi

I cereali integrali  sono tornati a essere apprezzati e facilmente reperibili in commercio. È un’ottima notizia, alla luce degli importanti vantaggi per la salute di questo cibo, ormai scientificamente provati. I cereali integrali sono fantastici alimenti dietetici: non hanno molte calorie, sono ricchissimi di fibra e di carboidrati complessi. Se consumati bolliti, aumentano nettamente il loro contenuto di acqua che, insieme alla grande quantità di fibra, accresce la massa. Ecco perché i cereali integrali saziano efficacemente e rapidamente.

Uno scudo contro i disturbi
I cereali integrali sono fondamentali per la salute. Se consumati regolarmente hanno mostrato di ridurre il rischio di cancro e di malattie del cuore e della circolazione; proteggono dallo sviluppo del diabete, delle vene varicose, delle emorroidi. Le persone che si nutrono con cereali integrali non soffrono dei più comuni disturbi intestinali come stitichezza, gonfiore e dolore.

Sono una miniera di principi nutritivi
Come tutti i semi, i cereali sono molto ricchi da un punto di vista nutrizionale, poiché contengono tutti i nutrienti di cui la pianta in embrione ha bisogno per crescere. I cereali integrali sono valide fonti alimentari di carboidrati, proteine, vitamine del gruppo B, vitamina E, ferro e minerali traccia. Sono inoltre eccezionalmente ricchi di fibre.

Aiutano a prevenire il cancro
Gli effetti protettivi dei cereali integrali sono particolarmente evidenti nella prevenzione del cancro dell’intestino. Una delle ipotesi più accreditate su questo ruolo preventivo ritiene che molto dipenda dalla ricchezza del contenuto in carboidrati. Questi, giunti nell’intestino, subiscono numerose trasformazioni ad opera della flora microbica intestinale, che a partire dai carboidrati ingeriti produce anche alcuni acidi grassi a corta catena. Queste sostanze acide possono influenzare e ridurre l’attività di alcuni dei fattori che aumentano il rischio di cancro. Inoltre le fibre aumentano il volume delle feci, accelerando il transito intestinale. In questo modo le sostanze tossiche e carcinogene presenti nel cibo hanno un contatto fugace con la mucosa intestinale e sono eliminate rapidamente con le feci.

I vantaggi per il cuore
Riso, avena, farro, miglio, orzo e pane integrale possono ridurre il rischio di cardiopatia ischemica del 30% in tutti coloro che li consumano regolarmente, e lo abbassano del 50% in coloro che non hanno mai fumato. È quanto emerge da una ricerca dell’Università di Harvard condotta qualche anno fa su più di 75.000 donne. La Food and Drug Administration (FDA), il massimo organo nordamericano per il riconoscimento dell’efficacia e della salubrità degli alimenti e dei medicinali, ha da tempo deciso di aiutare i consumatori americani a identificare gli alimenti a base di cereali integrali con opportune etichette sulle confezioni di vendita. 

TAG
CEREALI INTEGRALI
CARBOIDRATI
FIBRE
CUORE
INTESTINO
CIBO
ALIMENTAZIONE NATURALE
APPROFONDISCI
I manuali di Riza: Calcio e Vitamina D
I manuali di Riza: Calcio e Vitamina D

Sono i tuoi alleati vincenti

CONSIGLIATO PER TE
Riza Speciale - L'intestino sano ti salva la vita
Riza Speciale - L'intestino sano ti salva la vita

Come proteggere l'organo più prezioso

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?