Tutto il buono degli agrumi
Cibo

Tutto il buono degli agrumi

Arance, limoni, pompelmi disinfiammano l’organismo riattivando la circolazione e il drenaggio naturale di grassi e ristagni

Gli agrumi sono un alleato prezioso per la linea e la salute. Non solo per la presenza di vitamine antiossidanti (soprattutto la C) e di oli essenziali ma anche perché possiedono importanti virtù depurative e antiinfiammatorie, grazie all’azione di una sessantina di polifenoli: uno di questi, l’espiridina, tonifica i vasi sanguigni diminuendo la loro permeabilità e prevenendo la formazione di cellulite. Avendo un’azione depurativa anche sul fegato e sul ristagno biliare, gli agrumi riequilibrano il colesterolo e favoriscono il drenaggio. Gli agrumi rossi, in particolare, contengono antocianine, le molecole che danno il caratteristico pigmento rosso e sono in grado di bloccare lo sviluppo dei radicali liberi che rallentano e affaticano il metabolismo. Infine, grazie al basso contenuto di sodio, gli agrumi sono particolarmente indicati a chi soffre di ritenzione idrica.

Privilegia quelli biologici

Per essere sicuri di acquistare agrumi veramente sani e biologici, è bene tener conto di alcune caratteristiche.

  • Evita gli agrumi che non hanno le foglie: probabilmente hanno subito un trattamento chimico della buccia ad azione defoliante.
  • Gli agrumi devono presentarsi sodi, pesanti, di colore uniforme e senza macchie. La buccia non deve essere troppo lucida: la brillantezza rivela che sui frutti sono state impiegato cere derivate dal petrolio, che rendono inutilizzabile la scorza in cucina.

Non buttare via la buccia

Il maggior apporto di vitamine e sostanze antiossidanti e snellenti si trova nella buccia degli agrumi biologici: grattugiata e aggiunta a salse, verdure lessate, pesce al forno e dessert, conferisce al piatto un sapore “piccante” che fa limitare l’uso di olio e di sale. Nel caso dei pompelmi, in particolare, è utile consumare tutto l’agrume, anche la pellicina bianco trasparente che riveste gli spicchi: riduce il colesterolo, aumenta la tonicità dei capillari e previene la candida, un’infezione che è spesso all’origine dei gonfiori addominali.

Bevi sempre la spremuta la mattina e a fine pasto

Inizia sempre la giornata con una spremuta di arancia, limone e pompelmo e termina il pranzo con un’abbondante spremuta di pompelmo: favorisci la digestione, previeni stipsi e fermentazioni e abbassi l’indice glicemico dei cibi che hai assunto durante il pasto. Ricorda però di non bere o mangiare agrumi a cena: di sera sono più pesanti da digerire.

Fai attenzione se prendi farmaci

Per quanto il pompelmo abbia delle proprietà benefiche in medicina è particolarmente noto per l'interazione con i farmaci, in particolare se si tratta di statine (anticolesterolo): è stato infatti rilevato che questo agrume fa raddoppiare la concentrazione del medicinale nel sangue, duplicandone anche gli effetti secondari. Tale azione è dovuta a una particolare molecola che blocca un enzima del fegato, deputato a regolare il corretto assorbimento dei medicinali.

TAG
AGRUMI
ARANCE
VITAMINE
APPROFONDISCI
Elimina le infiammazioni con i rimedi verdi
Elimina le infiammazioni con i rimedi verdi

Come spegnere subito i focolai infiammatori: sono i veri killer nascosti della nostra salute

CONSIGLIATO PER TE
I manuali di Riza: Calcio e Vitamina D
I manuali di Riza: Calcio e Vitamina D

Sono i tuoi alleati vincenti

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?