Contro il mal di testa prova questi minerali
Sos salute

Contro il mal di testa prova questi minerali

Sono calcio, magnesio e zinco e se li abbini con nux vomica e artiglio del diavolo riduci i dolori dovuti a cattive posture e umidità

Di mal di testa oggi in Italia soffrono oltre 6 milioni di persone (soprattutto donne), e si tratta di un disturbo che secondo le statistiche peggiora soprattutto in primavera: bastano un colpo di vento, un repentino calo delle temperature o un aumento dell’umidità, ma anche una notte insonne, uno stress intenso e prolungato, troppe ore al computer o una digestione difficile per scatenare la classica cefalea muscolo-tensiva, che provoca un dolore fisso sulle tempie, talvolta esteso alla nuca e alla fronte. E anche l’alterazione del ritmo di secrezione della serotonina, spesso legato agli sbalzi termici di aprile, può favorire i dolori al capo. A scatenare il mal di testa primaverile, che spesso si accompagna a nausea, vertigini e pesantezza oculare, è l’infiammazione dei muscoli che avvolgono le ossa del cranio. Per prevenire la cefalea, per prima cosa è indispensabile correggere la postura. Quindi, abituati a dormire con un cuscino leggermente rialzato, che distende la muscolatura della testa e del collo e la rende meno soggetta alle infiammazioni; se lavori al computer, ogni 2 ore fai una pausa di 10 minuti e la sera, prima di coricarti, fai delle spugnature con acqua calda sulla fronte e sulle tempie.

A tavola evita spezie, alcol e zuccheri
Per scongiurare il mal di testa primaverile fai anche attenzione a come mangi, perché alcuni alimenti favoriscono la cefalea. Cerca di fare pasti moderati e regolari (5 al giorno) perché grandi pasti alternati a lunghi digiuni fanno abbassare troppo rapidamente la glicemia e favoriscono la cefalea. Evita di mangiare dolci a cena e prima di coricarti, perché nelle ore serali gli zuccheri provocano contratture muscolari. Evita o riduci i cibi infiammatori come cioccolato, affettati, dadi da cucina, prodotti affumicati, dolci industriali, alcolici.

Fai scorta di calcio e magnesio
Per almeno un mese fai una cura con calcio e magnesio, due minerali reperibili in farmacia già combinati tra loro sotto forma di integratori: rilassano la muscolatura e hanno un’ottima azione analgesica. Prendine 2 compresse al giorno, una prima di pranzo e l’altra prima di cena, con un bicchiere d’acqua. Sono buone fonti di calcio e magnesio anche le banane, tutti i legumi, il germe di grano e le verdure  a foglie verdi che abbondano in primavera. Inseriscili nella tua dieta ogni giorno: sono un’ottima prevenzione contro il mal di testa e tutti i dolori primaverili.

Cosa fare quando arriva l’attacco
Fai un massaggio analgesico emulsionando in un cucchiaio di olio di mandorle dolci 5 gocce di olio essenziale di lavanda e 5 di olio di menta piperita; applica questo unguento sulle tempie e la fronte, fino a completo assorbimento. Il trattamento si può ripetere più volte al giorno. Abbina al massaggio l’artiglio del diavolo in compresse, un antinfiammatorio naturale molto ben tollerato a livello gastrico: assumine fino a 3 compresse al giorno da 300 mg subito dopo i pasti, e continua la cura fino a completa risoluzione dei sintomi (ma mai oltre le 2 settimane consecutive).

Se è colpa della digestione
Talvolta il mal di testa compare subito dopo i pasti ed è legato a cattiva digestione; questa cefalea, tipica anche di chi mangia velocemente e in preda all’ansia, si cura con Nux vomica  15 CH. Assumi 3 granuli la sera prima di dormire, anche per un mese.

Soffri di bruxismo? Curalo con le vitamine e lo zinco
Spesso i dolori alla testa si irradiano anche al viso e alla bocca, infiammando l’articolazione temporo-mandibolare e i muscoli masticatori; in altri casi è invece lo stress che spinge a digrignare i denti, soprattutto la notte, peggiorando lo stato infiammatorio generale. Questo disturbo, chiamato bruxismo, va trattato con un bite, ma si cura anche rilassando la muscolatura della bocca e di tutta la testa. Oltre a dormire con un cuscino alto, puoi fare una cura di 3 mesi a base di minerali decontratturanti: la mattina, a giorni alterni, assumi a digiuno una fiala di Zinco oligoelemento e 2 volte al giorno prima dei pasti assumi una compressa di integratore di calcio, magnesio, vitamina C e vitamina B5, che allentano le tensioni del volto e della zona orale.

TAG
CEFALEA
MAL DI TESTA
RIMEDI NATURALI
BRUXISMO
CALCIO
MAGNESIO
APPROFONDISCI
I magnifici 4 rimedi della nonna
I magnifici 4 rimedi della nonna

Sono olio, limone, acqua e bicarbonato:come usarli per la salute e la cosmesi

CONSIGLIATO PER TE
I manuali di Riza: Calcio e Vitamina D
I manuali di Riza: Calcio e Vitamina D

Sono i tuoi alleati vincenti

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?