Con l'alloro alt a reumatismi e raffreddori
Sos salute

Con l'alloro alt a reumatismi e raffreddori

Questo sempreverde non è solo una gustosa spezia per cucinare, ma un portentoso “farmaco” naturale, da usare in caso di dolori, colpi di freddo e gastrite, e non solo…

L’alloro è un arbusto sempreverde che prospera spontaneo nelle zone mediterranee. È conosciuto soprattutto per l’utilizzo che si fa in cucina delle sue foglie, ideali per insaporire (sempre ben essiccate) zuppe, carne e pesce, ma forse non tutti sanno che l’alloro è un rimedio naturale che cura anche il raffreddore, i reumatismi, l’indigestione e l’affaticamento fisico. Vediamo allora come sfruttare al meglio le sue virtù medicamentose, ma prima è interessante ricordare che, nell’antichità, l’alloro era un albero consacrato al dio Apollo e le sue foglie coronavano il capo di eroi e saggi: si riteneva che avessero il potere di comunicare il dono della divinazione, di allontanare la malasorte e persino le malattie contagiose. In particolare a Delfi, sede dell’oracolo di Apollo, i sacerdoti e la pizia (la sacerdotessa che pronunciava i responsi in nome del dio) masticavano o bruciavano foglie di alloro per stabilire una buona comunicazione con la divinità e riposavano su materassi fatti con i suoi rami per favorire i sogni premonitori.

Alloro, un “grande medicinale naturale”

Aspetti storico-simbolici a parte, è utile sapere che le foglie di alloro hanno importanti proprietà medicinali. Infatti, tagliando a pezzettini 6-7 foglioline secche (non usate mai quelle fresche, potrebbero darvi nausea!) e ponendole in una tazza di acqua bollente si ottiene un infuso che, bevuto tiepido prima di andare a letto, favorisce una sudorazione copiosa, riuscendo quasi sempre ad impedire che prendano piede un raffreddore o l’influenza. Il medesimo infuso, assunto dopo i pasti, facilita la digestione, previene acidità e gastrite ed elimina i gas intestinali. Se invece d’inverno soffrite spesso di reumatismi oppure se rimanete vittima di una distorsione o una slogatura (frequente in questa stagione per chi pratica gli sport di montagna) frizionate la parte con 2-3 gocce di olio essenziale di alloro mescolato con un cucchiaino di olio di germe di grano: l’azione meccanica dello sfregamento unita alle virtù antinfiammatorie della pianta attenua il dolore.

Usa il suo olio: fortifica e ringiovanisce i capelli

 L’olio essenziale di alloro è il principale ingrediente dell’antico sapone di Aleppo, che in Siria e in tutto il Medio Oriente è usato come shampoo anti forfora e anti caduta. Pare anche che aiuti a mantenere inalterato il colore dei capelli in virtù dei suoi principi antiossidanti. L’olio di alloro si può applicare (2 gocce diluite in un cucchiaio di olio di lino) sul cuoio capelluto dopo lo shampoo, frizionando bene.

TAG
REUMATISMI
RAFFREDDORE
ALLORO
OLIO ESSENZIALE DI ALLORO
RIMEDI NATURALI
CAPELLI
GASTITE
APPROFONDISCI
I magnifici 4 rimedi della nonna
I magnifici 4 rimedi della nonna

Sono olio, limone, acqua e bicarbonato:come usarli per la salute e la cosmesi

CONSIGLIATO PER TE
Il formidabile cocco
Il formidabile cocco

Abbassa la pressione, regola il colesterolo, fa dimagrire e rigenera il cervello

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?