Ti senti senza forze? Ecco le tisane per te
Sos salute

Ti senti senza forze? Ecco le tisane per te

La spossatezza estiva può essere dovuta al caldo ma anche alla cattiva qualità del sonno: per rimediare, affidati a decotti e tisane ad hoc

La settimana scorsa vi avevamo presentato le tisane fredde contro afa e gastrite. In questo articolo parliamo invece dell'azione di sostanze che aiutano il riposo serale e che di giorno ci danno l'energia che ci serve. Grazie alla loro azione adattogena, gli ingredienti usati per le bevande tonificanti ci vengono in aiuto soprattutto quando siamo debilitati e giù di tono, perché i loro principi attivi stimolano il sistema nervoso centrale e aumentano la resistenza alla fatica, che in questo periodo dell’anno si fa sentire più prepotente che mai. D’altro canto, è anche vero che durante i mesi estivi la stanchezza è spesso provocata - oltre che dal caldo - da una cattiva qualità del sonno: le notti afose della piena estate, spesso ci impediscono di addormentarci o ci obbligano a continui risvegli. Ecco allora le bevande naturali da sorseggiare a partire dal tramonto per pacificare il sistema nervoso, stemperare le tensioni e non essere troppo sollecitati dagli stimoli esterni come luci e rumori, sempre più invasivi e frequenti nel periodo che precede le vacanze.

Ecco le tisane rilassanti…

Escolzia e biancospino: prevengono i risvegli notturni
Occorrono Escolzia fiori 30 g, Biancospino fiori 40 g, Passiflora fiori 30 g. Biancospino e passiflora favoriscono il sonno e soprattutto dissolvono quello stato di tensione mentale che non ti fa mai riposare bene e ti fa svegliare nel cuore della notte o alle prime ore dell’alba. L’escolzia, dal canto suo, è un potente sedativo naturale: è l’ideale anche quando il sonno è disturbato da crampi o contratture.

Tiglio e anice, per addormentarsi senza fatica
La prepari con Melissa foglie 30 g, Tiglio foglie e fiori 20 g, Arancio amaro fiori 20 g, Liquirizia radice 10 g, Anice stellato semi 20 g. La melissa era considerata dal grande medico arabo Avicenna la pianta che “rende felice il cuore”: in effetti placa il nervosismo e favorisce la serenità che ci fa scivolare dolcemente nelle braccia di Morfeo. Insieme ai fiori dell’arancio amaro e del tiglio, la melissa previene risvegli precoci e difficoltà di addormentamento e, grazie all’abbinamento con anice stellato e liquirizia, contrasta l’insonnia provocata dalla cattiva digestione.

…e quelle tonificanti

Tè verde e menta: memoria e concentrazione al top
Falla semplicemente con Tè verde foglie 60 g, Menta piperita foglie 40 g. Il tè verde è ricco di vitamina C, è stimolante, energizzante e rinfrescante. La menta piperita è invece un buon tonico che favorisce la concentrazione, stimola il fegato, la cistifellea, e favorisce la digestione, combattendo i cali tipici del dopo pasto. Questa stessa tisana, ovviamente non dolcificata, può essere anche utilizzata come impacco rinfrescante e doposole: basta metterla in frigorifero un paio d’ore e applicarla ben fredda con delle garze sulla pelle arrossata.

Liquirizia e ginseng, il decotto che ti restituisce le forze
Preparalo con Ginseng radice 30 g, Liquirizia radice 20 g Il ginseng è considerato il re dei tonici, ma è soprattutto una pianta adattogena: a seconda delle necessità, infatti, agisce come sedativo e stimolante e aiuta l’organismo a modulare il dispendio energetico in base alle diverse situazioni che si trova a dover affrontare. In Cina viene servito a fine pasto con la liquirizia che, accelerando la digestione, favorisce anche una migliore prontezza di riflessi.

TAG
TISANE
APPROFONDISCI
Tisane e infusi
Tisane e infusi

La guida per scegliere le erbe più adatte a curare i disturbi della mente e del corpo

CONSIGLIATO PER TE
Salute Naturale
Salute Naturale

La rivista che propone un modo nuovo di prendersi cura della propria salute

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?