Oli essenziali
Camomilla e fiori di garofano spazzano via le nevralgie

Per contrastare le nevralgie ci vengono in aiuto gli oli essenziali di camomilla e chiodi di garofano, che calmano e disinfiammano alleviando il dolore...

Febbraio è il mese delle nevralgie: il clima di questo mese, scatena o peggiora dolori acuti che compaiono quando un nervo si irrita o si infiamma. Bruciore, sensibilità allo sfioramento, sensazione come di una scossa elettrica e dolore persistente caratterizzano queste problematiche. Le nevralgie non vanno mai sottovalutate, perché possono essere passeggere ma anche cronicizzare scatenando dolori molto inensi. Prima di passare ai rimedi "forti", le nevralgie si possono contrastare con gli oli essenziali, in particolare di chiodi di garofano e camomilla.

Leggi anche: olio di camomilla per prevenire le coliche

Nevralgia: un dolore che può diventare invalidante

Tra i punti che più spesso sono colpiti dalle nevralgie compare il volto: la nevralgia del trigemino è abbastanza diffusa e causata dal clima e dalle raffiche di vento a cui il capo è esposto. Il dolore solitamente si presenta all'improvviso, la zona interessata va dalle palpebre alla mascella, è estesa e molto dolorosa, tanto da compromettere il normale svolgimento delle attività quotidiane. Colpisce in genere le persone over 50 anni, soprattutto donne. Diverse le cause: oltre al freddo, ci può essere l'irritazione di un nervo, stiramenti,  compressione di un vaso sanguigno, carie ed infezioni ai denti, sinusiti, otiti, infiammazioni viral.

La camomilla e i chiodi di garofano calmano e disinfiammano

Per far fronte alle nevralgie, è bene intervenire subito con degli oli essenziali analgesici e disinfiammanti, come l'olio di chiodi di garofano, da usare da solo o abbinato all'olio essenziale di camomilla, dall'azione riequilibrante e sedativa. Questi due oli essenziali insieme hanno un potere disinfiammante e in più sono dei tonici per la mente, migliorano l'attenzione e spazzano via pessimismo e paure.

Contro la nevralgia servono anche gli omega 3

Anche l'alimentazione può aiutare a placare le nevralgie: porta in tavola cibi antinfiammatori ricchi di sali minerali, vitamine e acidi grassi essenziali. Gli omega 3 la fanno da padrone, quindi via libera a pesce, semi oleosi (in particolare quelli di lino), olio vegetale (oliva e lino), e poi cereali integrali e legumi. La dieta è ottima anche come prevenzione.

APPROFONDISCI
Camomilla, tiglio, passiflora
Sono i più potenti calmanti naturali: curano l'ansia, l'insonnia, le palpitazioni e l'ipertensione
CONSIGLIATO PER TE
I magici oli essenziali

Gli oli essenziali sono un concentrato delle proprietà benefiche delle pian...

AGGIUNGI UN COMMENTO
Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?
Iscriviti alla nostra newsletter
Test della settimana
Come affronti una delusione amorosa?