Per l'autunno scegli l'integratore giusto: probiotici o prebiotici?
Integratori

Per l'autunno scegli l'integratore giusto: probiotici o prebiotici?

In autunno possiamo difenderci da virus e batteri prendendoci cura dell'intestino. Due tipi di integratori ci vengono in aiuto: probiotici e prebiotici. Scopri quale fa al caso tuo

Probiotici e prebiotici

Quando siamo affaticati e stressati è facile che il sistema immunitario si indebolisca e lasci passare agenti patogeni (virus e batteri) che possono farci ammalare o venire eliminati con maggior lentezza rispetto al solito. Questo è particolarmente vero in autunno poiché, in seguito al cambio di stagione, le nostre difese devono affrontare un periodo ricco di virus influenzali. Assumere dei fermenti lattici rappresenta un valido aiuto per il ripristino e il mantenimento della nostra salute. Spesso però si fa confusione fra integratori prebiotici e integratori probiotici vediamo insieme le differenze.

 

I probiotici

I probiotici sono organismi vivi che, somministrati in quantità adeguata, apportano diversi benefici per la salute. Quando assumiamo i probiotici (conosciuti come “fermenti lattici”, sottoforma di integratori ) o gli alimenti che li contengono, il nostro intestino viene colonizzato da batteri benefici.

 

I benefici:

  • Promuovono il benessere intestinale
  • Favoriscono la digestione e assicurano una maggiore regolarità intestinale. In caso di diarrea e stitichezza, ripristinano la funzionalità intestinale
  • In caso di infiammazioni e infezioni di vie respiratorie, vie urinarie, candida, cistite, allergie e intolleranze
  • Scorrette abitudini alimentari
  • Durante e dopo una terapia antibiotica. Questi farmaci compromettono la flora intestinale batterica. L’ausilio dei probiotici serve a riequilibrare l’intestino

 

Fonti di Probiotici

I Lactobacilli e i Bifido-batteri sono tra i probiotici più conosciuti. Si possono trovare sia sotto forma di integratori (fermenti lattici) oppure in alcuni alimenti fermentati come:

  • Yogurt
  • Kefir
  • Miso
  • Formaggi fermentati
  • Pasta madre

 

Prebiotici

I prebiotici sono sostanze non digeribili di origine alimentare che promuovono la crescita e l’attività di uno o più batteri già presenti nel tratto intestinale. I prebiotici, a differenza dei probiotici, non sono organismi vivi. Aiutano le colonie di probiotici presenti nell'organismo a sopravvivere e contribuiscono al mantenimento del benessere generale dell'organismo.

I benefici:

  • Migliorano l'assorbimento dei sali minerali e delle vitamine
  • Promuovono l'attività del sistema immunitario
  • Favoriscono i normali livelli di zuccheri nel sangue
  • Favoriscono una maggiore funzionalità dell’intestino crasso
  • Determinano una diminuzione del colesterolo plasmatico

 

Fonti di Prebiotici

I prebiotici derivano soprattutto dalle fibre vegetali, come l'inulina. Li troviamo dunque in alimenti vegetali ricchi di fibre come legumi, frutta secca, verdura e avena.

TAG
PROBIOTICI
PREBIOTICI
FLORA INTESTINALE
INTESTINO
DIARREA
ANTIBIOTICI
APPROFONDISCI
Riza Dossier: Depura l'intestino
Riza Dossier: Depura l'intestino
Bastano 2 giorni al mese! Rigeneri fegato, cervello o anticorpi
CONSIGLIATO PER TE
Riza Speciale - L'intestino sano ti salva la vita
Riza Speciale - L'intestino sano ti salva la vita

Come proteggere l'organo più prezioso

Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?