Erbe e fitoterapia
Serenoa repens: il rimedio amico della prostata

La serenoa, grazie all’azione specifica sugli ormoni maschili a livello della prostata, rappresenta un rimedio particolarmente utile per la prostata e l’alopecia androgenica

Serenoa repens è una palma originaria dell’America sud orientale e appartiene alla famiglia delle Arecaceae. Dal fusto della Serenoa, che può raggiungere i 4 metri di altezza, si sviluppano le caratteristiche foglie a ventaglio, composte da 20 foglioline allungate, mentre le infiorescenze biancastre raggiungono oltre i 50 cm. Nota agli indigeni americani sia come frutto da mangiare che come rimedio per i disturbi urinari e sessuali, il suo impiego contro astenia e problemi urogenitali venne trasmesso ai coloni che continuarono a considerarla un rimedio insostituibile. Oggi la sua azione modulante sul sistema ormonale è confermata e risulta particolarmente utile contro i problemi alla prostata e l’alopecia. Vediamo come agisce e come assumerla per beneficiare delle sue proprietà.

 

Principi attivi

I frutti della Serenoa repens sono ricchi di steroli, acidi grassi liberi, carotenoidi, oli essenziali e polisaccaridi.

 

Proprietà della serenoa

La serena svolge un’azione ormonale, antinfiammatoria e diuretica. Il fitocomplesso della Serenoa regola gli ormoni sessuali a livello della prostata: stimola infatti i recettori degli ormoni estrogeni e inibisce i recettori progestinici. La Serenoa agisce così in antagonismo con gli ormoni androgeni, inibendo l’enzima che trasforma il testosterone in diidrotestosterone, che è la forma realmente attiva dell'ormone sessuale maschile. L’azione antagonista sugli ormoni sessuali è alla base delle proprietà antinfiammatorie e diuretiche della pianta. Questo effetto è locale e non influenza le concentrazioni di testosterone e di LH e FSH, gli ormoni prodotti dall’ipofisi che controllano la loro volta la produzione degli ormoni sessuali maschili e femminili. In questo modo l’equilibrio degli ormoni sessuali viene preservato. Agisce come antinfiammatorio in quanto contrasta l’azione dell’istamina, una sostanza liberata durante il processo infiammatorio per richiamare acqua e per questo edemigena (ovvero che provoca accumulo di liquidi).

 

Formulazioni e impiego

La serenoa è quindi un rimedio naturale particolarmente indicato per i seguenti disturbi maschili:

Ipertrofia benigna della prostata

Contrastando la formazione di diidrotestosterone, la Serenoa benefica per i sintomi dell’ipertrofia prostatica. Diminuisce il dolore alla minzione e preserva il getto urinario senza effetti collaterali. Come antinfiammatorio agisce in maniera mirata, limitando l’infiammazione e l’ingrossamento della prostata. Evita perciò che l’aumento di volume comprima la vescica, restringa l'uretra, e renda difficile e incompleta la minzione. Si può assumere in tintura madre, 40-50- gocce per 2 volte al giorno lontano dai pasti.

Alopecia legata agli ormoni

La serenoa è risultata utile nel combattere l’alopecia androgenica, cioè la perdita di capelli nell’uomo legata all’eccessiva azione degli ormoni androgeni. La sua assunzione in estratto secco contrasta la caduta dei capelli e ne stimola la ricrescita. La dose consigliata e di 800-1000 mg di estratto secco dei frutti in capsule o compresse da assumere 2 volte al giorno

 

Controindicazioni

Controindicato l’utilizzo di Serenoa repens in gravidanza e allattamento o in caso di ipersensibilità ai principi attivi. Consultare il proprio medico di fiducia prima dell’uso, è infatti sconsigliata l’assunzione della pianta in concomitanza con terapie ormonali per via dell’azione dei fitosteroli sugli androgeni. E in caso di integrazione di ferro, in quanto i tannini contenuti nella Serenoa, possono interagire con questo minerale creando accumuli nel sangue.

APPROFONDISCI
Gli ormoni vegetali

I rimedi naturali contro i disturbi della menopausa

AGGIUNGI UN COMMENTO
Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?
Iscriviti alla nostra newsletter
Test della settimana
Cosa vorresti eliminare del tuo carattere?