Bellezza
Contro le gambe gonfie servono Galium e Ginkgo

Le gambe gonfie assillano le donne d’estate, ma alcune piante, come il Galium e il Ginkgo, aiutano a contrastare questo fastidioso problema

Le gambe gonfie sono un problema che affligge soprattutto le donne d’estate. A volte, il gonfiore alle gambe è associato a edemi in altre zone del corpo (palpebre, dita delle mani ecc.), e può essere abbinato a varici e fenomeni infiammatori (flebiti), che durante i mesi estivi tendono a peggiorare a causa del maggiore rallentamento circolatorio. La flebite si riconosce perché le gambe diventano rosse, gonfie, calde e doloranti. Il disturbo si differenzia dalla trombosi perché riguarda i vasi sanguigni più superficiali. Talvolta l’episodio di flebite può anche essere scatenato da una prolungata e ripetuta esposizione al sole durante le ore più calde.

Leggi anche: gambe gonfie? Ecco come rimediare

Il Galium risolve l’insufficienza vaso-linfatica

Per contrastare l’insufficienza vaso-linfatica, una delle cause delle gambe gonfie, riempi una bottiglia d’acqua da un litro e mezzo. Aggiungi la tintura madre di Galium aparine, noto anche come “erba attaccamani”: contiene monotropeina, asperuloside, acidi polifenolici, flavonoidi, tannini e cumarina, preziosi per combattere la stasi venosa e linfatica. Il nome Galium deriva dal greco gála (latte), perché alcune specie della pianta hanno proprietà simili al caglio, e aparine (dal greco aparein, “agganciarsi”), riferito alla proprietà del frutto di attaccarsi ovunque. Il Galium fluidifica il sangue, libera i reni, purifica e rende più abbondanti le urine, e ti aiuta anche a sgonfiare il viso e le mani. Aggiungi alla tua bottiglia d’acqua 100 gocce di tintura madre di Galium aparine e bevi durante la giornata, a digiuno.

Fai un impacco di assenzio e Ginkgo

Per attenuare le vene varicose, usa l’olio di assenzio, disinfettante e decongestionante, abbinato all’infuso di Ginkgo (Ginkgo biloba), un toccasana per le gambe gonfie, pesanti, doloranti e colpite da varici. Prova questo trattamento casalingo, utile anche come doposole: prepara mezzo litro di infuso di ginkgo (4 cucchiai di foglie in mezzo litro d’acqua), aggiungi 20 gocce di olio essenziale di assenzio e versa nel contenitore per i cubetti del ghiaccio; quando sono pronti, sfregali sulle gambe. Gonfiore, calore e arrossamento spariranno subito.

Intervieni sulle gambe gonfie anche dall’interno

Un altro inconveniente legato alle gambe gonfie sono i cali di pressione, peggiorati dal caldo e da uno squilibrio tra i liquidi persi sudando e quelli introdotti. Un adeguato apporto di liquidi è fondamentale per sostenere la circolazione e stabilizzare la pressione. Ma l’acqua da sola non basta: ci vogliono anche i sali minerali, persi assieme ai liquidi attraverso la sudorazione. Se avverti un mancamento, bevi dei succhi freschi preparati con una centrifuga o un estrattore, per esempio a base di limone, mirtillo, melone e sedano verde: ricchi di potassio, prevengono il gonfiore alle gambe e i cali pressori. 

APPROFONDISCI
I magici ginkgo biloba e guaranà

Sono il segreto della longevità

CONSIGLIATO PER TE
La digestione è la fonte della salute

Come eliminare acidità, gonfiori, stipsi e colite, con i rimedi naturali una volta per tutte.

AGGIUNGI UN COMMENTO
Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?
Iscriviti alla nostra newsletter
Test della settimana
Cosa vorresti eliminare del tuo carattere?