Maternità, come cambia il cervello delle donne
Tu | fiducia in se stessi

Maternità, come cambia il cervello delle donne

La maternità provoca modifiche importanti nella materia grigia, utili alla nuova realtà di madre che ogni donna deve affrontare dopo il parto

Che la gravidanza possa comportare delle modificazioni nel corpo delle donne è una cosa ben nota, ma recenti scoperte hanno evidenziato come il cambiamento indotto dalla maternità riguardi anche il cervello. È emerso come dopo la maternità avvengano importanti modificazioni di alcune specifiche aree del cervello permettendo di tracciare nette differenze tra le immagini ricavate da scansioni cerebrali fatte a donne che avevano affrontato una gravidanza e a donne che non avevano mai partorito.

Con la maternità il cervello modifica la propria struttura...

I ricercatori delle Università di Leiden e di Barcellona, il cui lavoro è stato pubblicato recentemente sulla rivista Nature Neuroscience, hanno esaminato le risonanze magnetiche funzionali cerebrali effettuate di  un gruppo di 25 donne in tre diversi momenti della loro vita: prima del concepimento, dopo aver partorito, a distanza di poche settimane e di alcuni mesi dal parto.

Come gruppo di confronto sono stati scelti 36 uomini, 19 dei quali appena diventati padri, e  venti donne senza figli. I ricercatori hanno voluto approfondire le differenze di dimensioni della sostanza grigia cerebrale nei diversi gruppi partecipanti allo studio. Mentre nelle donne senza figli e nel gruppo degli uomini, inclusi quelli diventati da poco padri, non sono stati riscontrati sostanziali cambiamenti, nelle donne in maternità, il cervello aveva subìto variazioni significative dopo la gravidanza. In particolare dopo la nascita dei figli, nel cervello delle donne è stata riscontrata una diminuzione di volume della materia grigia confrontandole con le immagini rilevate prima del concepimento.

... E si riorganizza per i nuovi bisogni

Cosa s'intende esattamente per "riduzione della sostanza grigia" cerebrale? Come afferma Elseline Hoekzema, neuroscienziata dell’ateneo olandese di Leiden, la riduzione della materia grigia non va interpretato come un aspetto negativo. Un fenomeno analogo si osserva durante l’adolescenza ed è funzionale a una riorganizzazione del cervello per permettergli una maturazione adeguata. Esaminando i dati di questo studio, è lecito affermare che la maternità sia come una seconda fase di riorganizzazione del cervello, necessaria a rendere le donne più ricettive al compito di allevare i propri bambini.

I maggiori cambiamenti cerebrali coinvolgono proprio le aree deputate al riconoscimento delle intenzioni degli altri quali la corteccia frontale, quella temporale e la linea mediana. Le madri, sollecitate dall’accudimento della prole sviluppano una maggiore capacità di lettura delle emozioni altrui e una maggiore capacità di comprensione dei bisogni dell’altro, processo evidentemente necessario per poter allevare in modo adeguato i bambini.

TAG
CERVELLO
MATERNITÀ
GRAVIDANZA
APPROFONDISCI
Rigenera il cervello
Rigenera il cervello

Gli atteggiamenti mentali, le abitudini di vita, i rimedi naturali e i cibi che stimolano le capacità cerebrali, la memoria e la lucidità

CONSIGLIATO PER TE
I manuali di Riza: Calcio e Vitamina D
I manuali di Riza: Calcio e Vitamina D

Sono i tuoi alleati vincenti

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?