Se una casa diventa un museo
Tu | fiducia in se stessi

Se una casa diventa un museo

Volere sempre la propria abitazione in ordine e perfetta può simboleggiare una difficoltà ad incontrare le proprie emozioni profonde: ecco come rimediare

Se l’ordine diventa un imperativo

Avere la casa in ordine: per molte donne, ma anche per alcuni uomini, è un obbligo a cui si deve assolutamente obbedire. Il significato psicologico di questo perfezionismo domestico è piuttosto chiaro: si proietta sulla propria casa un’ansia da iper-controllo di se stessi, per la quale tutto deve essere super-pulito e super-ordinato. Quali sono gli effetti di questo atteggiamento nel rapporto con gli altri?  Il modo in cui si tratta e si vive la propria casa è in profonda analogia con il proprio modo di essere nel mondo. Ciò significa che se una persona ha il problema di non poter accogliere qualcuno nel proprio appartamento se non viene avvertita per tempo, e se per lei è comunque un problema il fatto di avere un ospite in casa, anche per pochi minuti, perché ha la sensazione che ciò gli alteri l’ordine che aveva così meticolosamente creato, questa difficoltà sussisterà anche nei rapporti umani. Quella persona vivrà un’analoga difficoltà nel caso in cui ci sia da cambiare programma all’improvviso, o ad accogliere il disagio o i problemi di una persona, o ancora a far sentire il calore dell’amicizia.

Uno specchio senza aloni e senza…calore

È come se la fatica e l’intima opposizione a ospitare nella propria casa fosse lo specchio di una più grande difficoltà ad essere disponibile con gli altri, ma in fondo innanzitutto con se stessi e con le proprie vere esigenze. Queste persone, così come non possono utilizzare la propria casa in modo plastico e adattabile alle varie necessità (dato che ciò che domina è l’ordine assoluto), allo stesso modo non possono attingere ad alcune parti importanti di sé per la paura inconscia di creare un disordine interiore, che sentono come fortemente perturbante. È un atteggiamento che riduce fortemente la “quantità di vita vivibile” e mette anche gli altri nella condizione difficile di non sapere mai se chiedere o non chiedere, se chiamare o non chiamare. Ma per fortuna si può rovesciare la situazione: se una persona vuole essere più “morbida” nei rapporti ma non riesce a farlo direttamente, può provare a diventarlo innanzitutto con la propria casa, “perdonandole” ad esempio un po’ di disordine. Basterà questo per aprire una nuova disponibilità verso gli altri, per diventare umanamente più ospitale.           

Tutto al suo posto: una freddezza che “congela”

- L’eccesso di ordine dà un’immagine fredda, inospitale, scostante, a volte noiosa.

- Rende difficile vivere le emozioni e lasciarsi andare.

- Ti fa perdere contatto con la tua dimensione interiore.

- Riduce di numero, qualità e profondità le relazioni.

La guida pratica

Scopri altri interessi

Se dedichi così tanta attenzione all’ordine domestico, vuol dire che stai sfogando in quel modo “alternativo” una gran quantità di energia vitale che non trova forma e spazio in aspetti più autentici e creativi. Fai il possibile per riscoprire interessi e passioni, cose in grado di mettere al centro della tua psiche elementi reali rispetto a questo ordine esagerato e ossessivo.

Fai “vivere” la casa

Quando la tua casa diventa un museo da spolverare, vuol dire che stai bloccando te stesso in una forma rigida e vecchia, incapace di accogliere realmente tutto quanto ti accade oggi. Fai vivere la tua abitazione, falla essere un posto in cui “avvengono le cose”, un centro pieno di vita. Organizza anche solo piccoli ritrovi: valorizzala, e ti sentirai meglio anche tu.

Ritrova il tuo gusto

L’ossessione per l’ordine contrasta i gusti personali e li blocca. Diventa più importante che tutto sia a posto rispetto al fatto che casa tua ti piaccia e sia adatta ai bisogni tuoi e della famiglia. Cambia mentalità: disponi le cose innanzitutto come ti piacciono davvero, non come “devono essere”. Abbiamo bisogno di una casa che corrisponda alla nostra anima, non alle nostre convinzioni.

TAG
ORDINE
DISORDINE
PERFEZIONE
PERFEZIONISMO
CONTROLLO
APPROFONDISCI
Vinci l'ansia delle pulizie
Vinci l'ansia delle pulizie

Cosa nasconde e come risolverla

CONSIGLIATO PER TE
Come gestire la rabbia in 7 lezioni
Come gestire la rabbia in 7 lezioni

Gestire la propria aggressività è più facile di quello che si pensa

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?