Se non temi la noia puoi trovare il talento
Tu | fiducia in se stessi

Se non temi la noia puoi trovare il talento

La noia fa paura perchè ci fa sentire la vita lontana ma sa anche darci preziose informazioni su come stiamo usando la nostra energia e per incontrare la nostra natura e quindi il talento

È una delle cose più temute dall'uomo moderno, che fa il possibile per non incontrarla mai, invano. È la noia, fantasma temibile per gli adolescenti, ma spauracchio anche per tanti adulti. Nessuno la vuole eppure la noia è lì, dietro l'angolo, pronta a manifestarsi e anzi pare proprio che quanto più ci si adoperi per allontanarla, tanto più la sua ombra si faccia minacciosa.

La noia nasce da noi

Certo la noia non è piacevole: è un sensazione variegata che mescola di volte in volta, in modo diverso, l'inerzia, la monotonia, l'indifferenza, il fastidio, il distacco, il non senso, e che può tradursi nel non sapere cosa fare, cioè non sapere come impiegare il tempo, come provare interesse o emozioni, come sentirsi vivi e partecipi. Ma la vita si basa sulla compresenza e sull'alternanza di opposti, e la noia costituisce il polo opposto della passione, della percezione di senso e di pienezza dell'essere. Un polo necessario dunque all'attività psichica e mentale, poiché con la sua presenza ci dà preziose informazioni su come stiamo vivendo e su ciò che stiamo facendo: ci interessa? Ci appartiene? È il modo giusto? Stiamo esagerando? C'è qualcosa da modificare? Siamo stanchi?

La noia è creativa e può "partorire" il talento

Il cervello produce la noia per rispondere a queste domande quando noi non ce le poniamo più, e se la ascoltiamo può orientarci, può aiutarci a fare piccoli e grandi cambiamenti essenziali alla qualità del vivere e soprattutto a scoprire ciò che della vita ci è più affine, ciò che realizziamo al meglio: in una parola, il nostro talento.  Ricontattare in modo sano la noia restituisce quindi una bussola importante per abitare bene la propria vita. Perché non provare?                            


Come si cerca di evitare la noia

- Aumento degli impegni.

- Uso di droghe e alcol.

- Ricerca di esperienze "forti".

- Continuo contatto con gli altri.

Le conseguenze di questa fuga

- Si perde la vera libertà d'azione e di scelta.

- Ci si annoia subito, per tutto, con estrema facilità.

- La noia diventa ansia e irrequietezza.

- Ci si preclude l'introspezione e la conoscenza di sé.

- Si sviluppa un fondo di malinconia e solitudine.

Cosa fare: Sfidala! Annoiati apposta e sblocchi la mente

Riduci gli impegni

Se ti accorgi di essere "in fuga dalla noia" (riempi tutte le giornate, sei sempre in azione, eviti di stare da solo, cerchi solo emozioni intense) e vuoi cambiare, la cosa migliore è fare le cose di sempre, riducendone però il loro numero. Ad esempio gli impegni del week-end: gli stessi che avevi in programma, ma uno in meno. Il tempo di ognuno così si dilata un poco e la tua mente si abitua con gradualità ad avere piccoli e accettabili spazi di noia.

Cercala quando non c'è

Finché scappi dalla noia sei obbligato a fare tante cose effimere e comunque in più, e al contempo ti precludi esperienze che sarebbero più vere e appaganti. Una volta la settimana "annoiati consapevolmente": fai qualcosa che già sai che ti annoia, ma - e questo è il punto centrale - dedicati al 100%, cioè dandoti senza riserve, lamenti e sbuffi, stando nel presente. Il tuo cervello abbatterà la paura e si aprirà nuove strade e sensazioni sorprendenti.

TAG
TALENTO
NOIA
PAURA
AUTOSTIMA
APPROFONDISCI
Il giornale dell'Autostima - Luglio/Agosto 2017
Il giornale dell'Autostima - Luglio/Agosto 2017

Star bene con te stesso è l'unica cosa che conta

CONSIGLIATO PER TE
Il giornale dell'Autostima - Settembre/Ottobre 2017
Il giornale dell'Autostima - Settembre/Ottobre 2017

Quali sono i falsi problemi che possono mettere a rischio la nascita di un am...

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?