VIDEO Sogni, la guida misteriosa verso l'autenticità

Di notte, al buio, il lato più profondo e intimo di noi si rivela con i sogni: in queste immagini sfuggenti è nascosta una verità che possiamo incontrare.

Buon giorno a tutti. Oggi è la giornata mondiale dei sogni. Non c'è data migliore per ricordare l'importanza "terapeutica" dei messaggi che attraverso le immaginioniriche giungono nel cuore della notte. Cos'è un sogno? Perché si forma di notte? E a cosa serve la notte? Certo, col buio dobbiamo riposare, ma c'è altro, molto altro.

Sogno, la voce della personalità profonda

Noi tutti siamo "vissuti" da due personalità, una diurna, l'altra notturna. Di solito ci identifichiamo con quella del giorno: sappiamo chi siamo, cosa vogliamo, conosciamo i nostri progetti e così riteniamo che questa personalità sia quella preminente, la più importante. Non è così: quella notturna lo è altrettanto, portandoci a contatto con dimensioni più profonde dell'essere, spesso diverse rispetto a quelle espresse alla luce. E spesso più autentiche.

Ogni notte muori e rinasci

Gli antichi associavano la notte a una dea, Ecate, che aveva un volto oscuro, mortifero e un altro creativo, rinnovatore. Effettivamente, ogni notte "moriamo" simbolicamente per rinascere il giorno dopo come nuovi. L'attraversamento della notte ci permette di vedere tutto come la prima volta. La notte porta altro, regala l'oblio: durante il sonno ci "dimentichiamo" di chi siamo, si "scrosta" l'identità di superficie e così entriamo in contatto con il nucleo più profondo, dove tutto appare diverso. Qui, niente è come sembra: siamo nei territori del Sé, nel luogo dell'autenticità, dell'armonia interiore. In questo modo riusciamo a estrapolare delle verità che ci aiutano a evolvere, proprio attraverso i sogni.

Il libro Il linguaggio dei sogni è disponibile sul nostro store online.

ACQUISTA ORA

I sogni parlano di te

Ecco il racconto di un sogno narrato da una mia paziente:

"Mi trovo di fronte alla porta di casa. Infilo la chiave nella serratura che però gira con grande fatica. Entro e sento subito un'aria fredda che mi fa rabbrividire. Sento una presenza, un fantasma. Vado in cucina, le sedie sono capovolte sopra il tavolo. Lo spirito apre i cassetti, li sbatte violentemente, sposta i bicchieri e io scappo terrorizzata".

Si tratta di un sogno molto significativo: la casa rappresenta la nostra dimensione interiore, quello che avviene dentro. Il fatto che lei fatichi a entrarci e che percepisca un'atmosfera fredda indica una difficoltà a venire a contatto con quella dimensione gelida che lei effettivamente vive in questo periodo, con fatica. E il fantasma? Si tratta di qualcosa che sente ma non riesce a esprimere, a materializzare. Lo spirito si dà da fare, apre i cassetti e li sbatte, e questo richiama alla mente un moto di rabbia, che la paziente non si permette.

Anche le quattro sedie capovolte sul tavolo sono significative: proprio nella zona della casa che più evoca calore, affetto, non c'è cibo, non c'è scambio, ma freddezza e così lei scappa dalla paura. Di che cosa? Di quel che prova, di lati di Sé che non accetta e combatte; appunto la rabbia e la freddezza.

Queste forze vanno accolte e riconosciute (ecco perché compaiono nel sogno) affinché si trasformino in qualcosa di funzionale. Al di là dell'interpretazione psicoterapeutica, tutti possono guardare i propri sogni per raccogliere immagini preziose e farle circolare dentro di sé: i sogni portano sempre una consapevolezza nuova e aiutano a costruire basi sicure per orientarci nella vita.

APPROFONDISCI
RIZA Extra: Il linguaggio dei sogni
RIZA Extra: Il linguaggio dei sogni
CONSIGLIATO PER TE
Riza Psicosomatica
Riza Psicosomatica

Approfitta ora dell'offerta: per te IN REGALO anche 4 libri di Raffaele Morelli!

VIDEO
VIDEO Disagi e fallimenti: è giusto dare la colpa ai genitori?
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?