Scuola
Vincere il mal di testa "da scuola"

Spesso nei bambini il mal di testa ricorrente è di natura emotiva e ha origine dalle piccole e grandi tensioni dei primi anni di scuola: come rimediare

Due tipi di mal di testa

Il mal di testa, sia negli adulti sia nei bambini, si divide in due categorie: vasomotorio e muscolo-tensivo. Nel primo caso i vasi che irrorano il cervello si dilatano comprimendo le cellule nervose e scatenando il dolore. Sono causati da stress e possono essere favoriti  da alcuni cibi, ad esempio il cioccolato.  Nel secondo gruppo rientrano invece  i mal di testa causati da uno stato permanente di tensione della muscolatura del collo e del viso che si ripercuote a livello dell'encefalo; le cause sono sempre emotive.

Come riconoscere la cefalea muscolo-tensiva

Il mal di testa dovuto a tensione emotiva:

- è ricorrente;

- si presenta di solito il pomeriggio o la sera e mai quando il giorno successivo è festa;

- può colpire tutte le zone della testa ma più spesso la fronte.

La lista dei colpevoli

Fra i fattori principali responsabili di tensioni e stress che mettono sotto pressione la mente dei bambini causando mal di testa i principali sono:

- Giornate molto impegnative scandite da troppi impegni;

- alto livello di competitività fra gli alunni;

- paura di fallire nei risultati;

- problemi con compagni e insegnanti;

- insofferenza alle regole e alle aspettative eccessive;

- bisogno di attenzione, voglia di coccole.

 


Un mal di testa che colpisce i più sensibili

Il disturbo si manifesta spesso in coincidenza di un maggior impegno a scuola: in prima e quinta elementare o in prima media. Il mal di testa colpisce più frequentemente quei bambini che, per carattere o per ragioni oggettive, si sentono caricati da aspettative e tendono a irrigidire inconsciamente la muscolatura per "tener duro". È tipico dei bambini molto sensibili, attenti a percepire ogni cambiamento che avviene attorno a loro, con la tendenza ad assorbire le tensioni dell'ambiente in cui si trovano e a considerare male l'errore.

Così lo aiuti a mandar via il mal di testa

1) Tre consigli base

- A letto presto. I bambini hanno bisogno di mantenere orari regolari del sonno.

- Limitare cibi che peggiorano il disagio, come insaccati, cioccolato, formaggi stagionati, dadi. 

- Niente farmaci. Diffidare agli specialisti che danno subito farmaci.

2) Meno doveri e più gioco

Il mal di testa è tipico dei bambini che si sentono schiacciati dal dovere. È necessario quindi allentare le regole se sono troppe e favorire qualche piccola trasgressione che lo aiuti a sdrammatizzare le sue paure, come un brutto voto o una nota a scuola.

3) Tenere un diario

È importante scrivere su un diario per almeno un mese: quando inizia la crisi, l'intensità, la durata e le possibili cause del mal di testa, incluso ciò che ha mangiato. Osserviamo se gli attacchi coincidono con un evento specifico: per esempio prima della scuola o al rientro a casa.

APPROFONDISCI
Riza Dossier: Come superare lo stress

Vivere felici 10 anni in più

CONSIGLIATO PER TE
L'arte di rilassarsi in pochi minuti

Ecco gli esercizi che ci restituiscono subito l'equilibrio interiore

AGGIUNGI UN COMMENTO
Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?
Iscriviti alla nostra newsletter
Test della settimana
Come affronti una delusione amorosa?