Rigenera la flora intestinale: così previeni e curi stipsi e colite
Mangiare sano

Rigenera la flora intestinale: così previeni e curi stipsi e colite

Stipsi e colite sono tra i problemi intestinali più diffusi, ma spesso non vengono trattati in modo corretto: se anche tu ne soffri scopri con noi cosa fare!

Che cos’è la stipsi

La stipsi o stitichezza può essere considerata nella maggior parte dei casi come un disturbo funzionale di cui non ci si deve preoccupare e che passa riequilibrando la dieta e facendo un po’ di attività fisica. Va subito detto che una leggera stipsi è normale, visto che la regolarità dell’intestino prevede 2-3 evacuazioni alla settimana. Quando, invece, evacuare richiede uno sforzo eccessivo e si verifica con minor frequenza, allora si parla di stipsi vera e propria.

Che cosa sono colite e sindrome del colon irritabile

La sindrome dell'intestino irritabile, chiamata in modo improprio anche colite, è di solito ritenuta conseguenza dello stress e dell'emotività, anche se in realtà studi recenti si è osservato che è legata all'infiammazione delle terminazioni nervose che controllano le funzioni intestinali.

La colite è un problema che deriva invece dallo stato infiammato delle mucose del colon, come nel caso del morbo di Crohn e della colite ulcerosa. Anche la colite risente dello stress e dell'emotività. Per entrambe, il principale sintomo può essere la diarrea, ma spesso questa si alterna a periodi di stipsi.

Le fibre alimentari aiutano in entrambi i casi, ma ognuno ha le proprie

Le fibre si dividono in solubili e insolubili. Le prime, tipiche di frutta, verdura e di orzo e avena, sono emollienti, rinfrescanti, nutrono la flora intestinale che risana l’intestino e le sue mucose, fanno assorbire meno grassi e zuccheri e contrastano la stipsi e gli stati infiammatori della colite.

Le insolubili, presenti soprattutto nei cereali e derivati integrali, ma anche in frutta e verdure con quantità variabili, possono a volte irritare l’intestino. Sono comunque benefiche in caso di stipsi senza gonfiori, ma non per la colite in fase acuta.

Ecco le fibre su misura per te

Stipsi, senza gonfiori intestinali: solubili e insolubili sono le tue fibre. Puoi mangiare 3 porzioni di verdure al giorno ognuna da 200-250g (peso a crudo) e 200-300g di frutta. Puoi scegliere cereali integrali, pane e pasta fatti con farine grezze, ricchi di fibre insolubili.

  • Stipsi con gonfiori addominali: frutta e verdure dovranno essere cotte, anche solo per pochi minuti, e sarà bene scegliere cereali e derivati semintegrali o raffinati. Le fibre provenienti da alimenti crudi tendono a creare problemi intestinali nelle persone affette da stipsi predisposte ai gonfiori, così come l’eccesso di fibre.
  • Colite e sindrome del colon irritabile: in questo caso dipende dalla fase del problema. Se i sintomi sono acuti e predomina la diarrea, frutta, verdura (in cui è presente un mix di solubili e insolubili che non può essere separato) vanno ridotte al minimo e occorre privilegiare il consumo di cereali e derivati raffinati. Possono però essere assunte fibre solubili in polvere (per esempio quelle di psillio o baobab), sotto forma di integratore, che contribuiranno a risanare il colon. Tra gli ortaggi e i cereali più tollerati in questi casi troviamo zucchine, finocchi, lattuga, carote, mele, frutti di bosco, riso. Quando il problema non è in fase acuta, la dieta può essere varia e comprendere tutte le varietà di frutta e verdura, purché tollerate: attenzione alle intolleranze alimentari, perché spesso sono alla base di questi problemi intestinali!

I legumi sono consentiti se il problema è la colite o la sindrome del colon irritabile?

I legumi (lenticchie, ceci, ma soprattutto fagioli) hanno un elevato potere di fermentazione che li rende sconsigliati in caso di colite e sindrome del colon irritabile, così come in presenza di stipsi con gonfiori addominali. Tuttavia, in alcuni casi basta eliminare la pellicina che li ricopre, passandoli al passaverdure una volta cotti, per evitare problemi, ma la cosa è molto soggettiva. In ogni caso, le lenticchie rosse decorticate, vendute già private della sottile buccia che ricopre i semi, sono le più indicate.

E se vuoi saperne di più su questi argomenti, scopri tutti gli approfondimenti utili e anche i profili psicologici di chi soffre di stipsi e colite nel libro “Come vincere stipsi, colite e colon irritabile”. Lo trovi in edicola o direttamente qui.

TAG
STIPSI
APPROFONDISCI
Curarsi Mangiando
Curarsi Mangiando

Abbonamento 12 numeri

CONSIGLIATO PER TE
Curiamo l'intestino: è il secondo cervello
Curiamo l'intestino: è il secondo cervello
AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?