Mangiare sano

Cos’è la candida e come curarla definitivamente con la dieta

Eliminare definitivamente la candida è possibile con la dieta che la cura nella donna e nell’uomo, qualsiasi sia la parte del corpo colpita: ecco tutto quello che devi sapere

Che cos’è la candida

La candida (Candida albicans) è un microrganismo, o meglio un fungo, che si trova sulle mucose del cavo orale, del tratto gastrointestinale, della vagina e anche sulla pelle. In condizioni normali, non crea problemi ma, in determinate circostanze, il fungo inizia a proliferare, dando origine a sintomi anche molto fastidiosi. Si parla, in questi casi, di candidosi.

Quali sono i sintomi della candida

Prurito e bruciori sono i due principali sintomi, e i più facilmente collegabili alla candida quando si presenta a livello delle mucose vaginali. Se colpisce le mucose del cavo orale (in questi casi si parla di mughetto), si manifestano dolore e rossore del cavo orale, bruciore, difficoltà a deglutire e tagli ai lati della bocca. Se la candida prolifera sulle mucose intestinali, non sempre i sintomi sono facilmente riconducibili al fungo in questione. La candidosi intestinale si può manifestare con gonfiori addominali, difficoltà digestive, alternanza di diarrea e stipsi, dolori addominali ricorrenti. Questi sono anche i sintomi della sindrome del colon irritabile, quindi di rado si riconosce la candidosi e la si cura in quanto tale. In tutti i casi di candidosi possono essere presenti affaticamento e stanchezza generale, mal di testa, forte desiderio di dolci.

Le cause della candida

La prima causa della proliferazione della candida, secondo le medicine naturali, è una dieta ricca di zuccheri e di lieviti, così come il sovrappeso e la glicemia alta. Un’altra causa comune è l’impiego di alcuni farmaci, prima di tutto gli antibiotici, ma anche i cortisonici, la pillola anticoncezionale, alcuni antidepressivi. Va detto che non di rado in menopausa, con gli squilibri ormonali che caratterizzano questa fase della vita della donna, può presentarsi candidosi soprattutto a livello vaginale. Influiscono sulla proliferazione del fungo anche la gravidanza, lo stress, l’uso di detergenti intimi troppo aggressivi, l’abbigliamento e la biancheria attillati e/o in materiali sintetici.

Cosa evitare e cosa mangiare per eliminare definitivamente la candida

Per vincere la candida è importante ridurre cibi ricchi di zuccheri e lieviti, i “cibi” preferiti dalla candida e che quindi la fanno proliferare. Per quanto riguarda gli alimenti ricchi di zuccheri, occorre considerare che non si tratta solo di dolci, bevande zuccherate e alimenti contenenti zucchero saccarosio in genere. In questa categoria occorre inserire anche pasta e cereali raffinati (ovvero privati della fibra), come riso e mais. ai quali è bene preferire la tipologia integrale da consumare comunque con moderazione (60-80g a porzione, peso a crudo). È da moderare anche la frutta dal sapore molto dolce, chiaro segno della sua ricchezza in zuccheri.

Per quanto riguarda invece i lieviti, questi sono presenti in prodotti da forno, ma anche in alimenti fermentati, come aceto, crauti, formaggi, vino che per loro natura contengono fermenti che “nutrono” il fungo. Fanno eccezione lo yogurt al naturale e il miso (una sorta di paté ottenuto dalla fermentazione della soia con un cereale aggiunto), anch’essi fermentati, che però se ben tollerati possono addirittura essere d’aiuto nel trattamento della candida.

Occorre anche dire che tutti gli alimenti contenenti additivi e/o grassi di cattiva qualità (come quelli di palma o idrogenati), pur non nutrendo direttamente la candida, indeboliscono la flora intestinale “buona”, lasciando spazio per l’appunto alla proliferazione della candida.

Per vincere la candida è importante aumentare l’apporto di fibre, antiossidanti, sali e vitamine, tutti presenti in quantità abbondanti nella verdura, ma anche nella frutta che però non deve superare i 200g al giorno e che va scelta solo tra quella meno zuccherina, come mele verdi, mirtilli, lamponi, more.

La colazione anti candida

Al risveglio, bevi un bicchiere di acqua con un cucchiaio di succo di aloe, che contribuisce a risanare la flora intestinale e potenziare le difese in grado di tenere sotto controllo la candida. Dopo una decina di minuti o più, servi una colazione che potrebbe essere così costituita:

  • 1 mela verde e un gambo di sedano da tagliare a tocchetti, mettere in una ciotola e spolverizzare con una presa di semi di sesamo;
  • 1 yogurt naturale ricco di fermenti vivi (se tollerato);
  • un decotto di bardana (utilissima contro la candida e per tenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue, oltre a essere disintossicante) da preparare con 2 cucchiaini di radice taglio tisana da mettere in 150ml di acqua in ebollizione; si lascia bollire lentamente per 3 minuti, poi si fa intiepidire appena, si filtra e si beve.

Lo spuntino di metà mattina

Una fetta da 50g di avocado spruzzato con succo di limone. L’avocado ha la caratteristica di frenare la proliferazione della candida. In alternativa, 100g di mirtilli o 1 mela verde.

Il pranzo

  • 60g (peso a crudo) di riso integrale lessato e condito con 2 cucchiaini di olio extravergine d’oliva, 1 carota e 1 zucchina grattugiata, 1 cucchiaino di prezzemolo finemente tritato, 1 cucchiaio di semi di girasole.
  • A seguire, servi una porzione di verdure a piacere e 120g di petto di pollo alla piastra o di filetti di merluzzo al vapore.

Chi è vegano, può utilizzare tofu o tempeh che, pur essendo fermentati, sono benefici per l’intestino in quanto nutrono la sua flora “buona” che contrasta la proliferazione della candida.

La merenda

1 tazza di decotto di bardana (vedi colazione) e 1 cucchiaio di semi di zucca.

La cena

  • Servi come antipasto 100g di indivia belga affettata e saltata in padella con un filo d’olio e un pizzico di sale marino integrale.
  • A seguire, 150g di un cibo proteico (scegline uno che non hai già mangiato a pranzo, scegliendolo tra quelli sopra indicati) con 200g di carote e zucchine a tocchetti saltate in padella e 2-3 gallette di quinoa o grano saraceno.

Un consiglio in più: curare la candida con il bicarbonato

Durante il giorno bevi 8 bicchieri di acqua e aggiungi a ogni bicchiere un pizzico di bicarbonato. È un buon rimedio anti candida.

TAG
AVOCADO
BICARBONATO
CANDIDA
RISO INTEGRALE
YOGURT
MELA VERDE
BARDANA
APPROFONDISCI
Curarsi Mangiando

Abbonamento 12 numeri

CONSIGLIATO PER TE
Curarsi solo con i cibi

Per ogni disturbo l'alimento più adatto a guarirlo

AGGIUNGI UN COMMENTO
Articoli collegati
Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?
Iscriviti alla nostra newsletter
Test della settimana
Come vivi le tue paure?