Se fai scorta di fibre neutralizzi il colesterolo
Mangiare sano

Se fai scorta di fibre neutralizzi il colesterolo

I grassi accumulati nel sangue con un’alimentazione scorretta “induriscono” cuore, vene e arterie: ecco il programma alimentare che serve per “contrattaccare”…

La parola chiave del menu naturale qui proposto è “anti colesterolo”, ovvero un programma alimentare che serva a promuovere la riduzione dei livelli di grassi nel sangue. In particolare occorre combattere i trigliceridi, favoriti dalla dieta tipicamente invernale troppo ricca di carboidrati raffi nati, zuccheri semplici e fritture.

Il segreto? Largo a cereali grezzi e ortaggi

La prima cosa da fare per riuscire a contenere il colesterolo “cattivo” è cercare di aumentare quello “buono” (o HDL): tra i cibi utili a questo scopo ci sono in particolare la crusca e i finocchi, che possiedono entrambi proprietà depurative e contengono elevati quantitativi di fibre utili per drenare l’intestino e ripulire, di riflesso, il sangue. Sono utili come trattamento anticolesterolo anche le mandorle e la mela verde, da gustare rispettivamente a colazione e a merenda. Basta rispettarlo 1-2 volte alla settimana per un mese per arrivare all’appuntamento con la primavera con un sangue forte e pulito e l’apparato circolatorio libero dalle scorie invernali. Ecco come fare.

Colazione: avena e mandole “spazzini” della circolazione

Per iniziare al meglio la giornata è indispensabile consumare una colazione ricca di alimenti energizzanti, ma allo stesso tempo di facile digestione. Ecco perché per il breakfast di questo mese ti consigliamo il caffè d’orzo, il latte di riso e la crusca d’avena, che sblocca l’intestino e - abbinata alle mandorle - riduce i livelli di colesterolo cattivo

  • Una tazza di caffè d’orzo
  • Una tazza di latte di riso
  • Un cucchiaio abbondante di crusca di avena
  • 3 mandorle

Perché ti fa bene

  • Il caffé d’orzo è rimineralizzante e favorisce l’attività cerebrale.
  • Il latte di riso è poverissimo di grassi saturi, che favoriscono l’aumento di colesterolo.
  • L’avena è energizzante, depurativa e anti stipsi.
  • Le mandorle riducono i depositi di grassi nei vasi sanguigni.

Pranzo: ecco il primo che sblocca l’intestino pigro

Per iniziare gusta un’insalata di valeriana condita con olio extravergine d’oliva, sale e pepe. Come primo piatto prova gli gnocchi di crusca alla zucca, e termina con una pera matura.

Gnocchi di crusca e zucca (ingredienti per due persone)

60 g di crusca d’avena, 25 g di maizena, 25 g di farina, un vasetto di yogurt greco, una fetta di zucca, un cipollotto, poco prezzemolo, olio extravergine d’oliva, sale e pepe.

Come si fa

Amalgama crusca, maizena, farina, yogurt e ottieni un composto, da lasciare in frigorifero 15 minuti. Poi con esso prepara gli gnocchi. A parte, affetta il cipollotto, fallo soffriggere con un filo d’olio extravergine d’oliva e fai saltare la zucca tagliata a dadini. Cuoci gli gnocchi in abbondante acqua salata e falli insaporire nella padella con la zucca e poco prezzemolo.

Perché ti fa bene

  • La crusca aiuta a prevenire il diabete senile e abbassa glicemia e colesterolo.
  • La zucca è emolliente e antiossidante.
  • Lo yogurt greco bianco, ricco di probiotici, rinforza le difese immunitarie e aumenta la peristalsi.

A merenda, prepara i biscotti alla cannella anti trigliceridi

Ingredienti: 4 cucchiai di crusca d’avena, un cucchiaio di maizena, un uovo bio, 2 cucchiai di zucchero di canna, un cucchiaio di yogurt greco, latte di riso, cannella in polvere.

Preparazione

Amalgama insieme tutti gli ingredienti, miscelando bene fi no a formare un impasto denso e omogeneo. Ricopri poi una teglia da forno con la carta e disponi a cucchiaiate il composto prima preparato. Inforna a 180 °C per circa 15 minuti. Fai raffreddare e servi insieme a una tazza di tè Oolong, non zuccherato.

Perché ti fanno bene

  • La maizena facilita la digestione.
  • Il tè Oolong svolge una valida azione bruciagrassi.
  • La cannella è disinfettante.

A cena libera dagli scarti fegato e bile

Comincia la tua cena con un’insalata ricca di vitamina C: arance bionde, cipollotto, olive nere, olio extravergine d’oliva, sale e pepe. Come portata principale scegli i finocchi gratinati e concludi con una mela cotta al forno, spolverata di cannella.

Gratin di finocchi: ingredienti per 4 persone

6 finocchi, 70 g di panna di soia, 30 g di maizena, 30 g di formaggio grattugiato, un cucchiaino di noce moscata, pepe nero macinato e sale.

Preparazione

Lava e pulisci i finocchi privandoli delle cime e delle foglie più esterne. Dividili poi in quattro parti ciascuno e adagiali in una pirofila, ricoprendoli con la panna di soia, il parmigiano grattugiato e la noce moscata. Aggiungi una presa di sale e una spolverata di pepe nero macinato. Infine inforna a 200°C per circa 20-25 minuti, impostando la funzione grill a cottura quasi ultimata per creare una doratura croccante in superficie.

Perché ti fa bene

  • I finocchi mantengono “puliti” sangue e fegato.
  • La panna di soia è più leggera e meno ricca di grassi rispetto a quella tradizionale.
  • Il formaggio grattugiato è ricco di calcio, indispensabile per la salute delle ossa.
  • La noce moscata combatte le infezioni e i disturbi digestivi.
TAG
COLESTEROLO
APPROFONDISCI
Le ricette della salute - Il colesterolo
Le ricette della salute - Il colesterolo

Ti ripuliscono le arterie e salvano cuore e cervello

CONSIGLIATO PER TE
Curarsi Mangiando
Curarsi Mangiando

Abbonamento 12 numeri

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?