Nel frutto del sole l'alleato del benessere
Mangiare sano

Nel frutto del sole l'alleato del benessere

È il licopene, concentrato al massimo nel pomodoro, che rallenta l’accumulo dei grassi in estate, reintegra i sali minerali, frena l’invecchiamento

Ciò che nasce d’estate è stato programmato dalla natura per non farci accumulare peso superfluo, in quanto la stagione calda non richiede questo tipo di protezione. Ma per il pomodoro si può dire di più: aiuta le cellule del pancreas a produrre minori quantità di insulina e rallenta la lipogenesi, uno dei meccanismi attraverso il quale accumuliamo grasso. Questo avviene grazie al licopene, il carotenoide che ha nel pomodoro la più alta concentrazione che si possa trovare in natura.

Funziona meglio di un integratore

La particolarità del licopene è che diventa ancora più biodisponibile, cioè utilizzabile dall’organismo, dopo la cottura: il calore rompe le pareti delle cellule del pomodoro liberando il licopene che dunque, grazie alla cottura, è di cinque volte superiore a quello che riusciamo ad assorbire dal pomodoro crudo. L’importante è utilizzare pomodori cresciuti sotto il sole e non coltivati in serra. I raggi del più potente sole estivo non bruciano la frutta e la verdura, Anzi, se adeguatamente irrigata, è turgida, tesa, perfetta, che si tratti di una foglia d’insalata o di un pomodoro. È l’effetto di un pool di sostanze di cui possiamo fare scorta con un triplice, benefico effetto.

Ti asciuga

Il pomodoro dà solo 17 calorie l’etto, classificandosi come uno degli alimenti più a light a disposizione. Eppure, sempre in 100 grammi, ci sono 297 mg di di potassio. L’effetto è quello di contribuire a eliminare i liquidi in eccesso dai tessuti e combattere ritenzione e cellulite.

Reintegra i sali

Grazie al 94% di acqua, e all’alto contenuto di minerali, un pomodoro funziona come un vero integratore salino, che combatte il caldo, idrata, riduce lo stress da alte temperature.

Rallenta l’invecchiamento

C’è un vero concentrato di antiossidanti in un pomodoro, utili a contrastare i radicali liberi. Il risultato è un’azione antinvecchiamento a largo spettro, che ha un riflesso immediato sulla pelle ma anche sul metabolismo, aiutato a rimanere più giovane e vitale.

Usalo così

Per dieci giorni, mangia almeno 700 grammi di pomodoro, suddividendolo nel corso della giornata secondo queste indicazioni.

  • Al mattino: è lassativo. Se vuoi combattere la stipsi, bevi il succo di pomodoro insieme alla colazione.
  • Come aperitivo: niente fame e ottima digestione. Prima dei pasti il succo di pomodoro, invece di aumentare l’appetito, calma la fame e in più predispone a una digestione perfetta.
  • A mezzogiorno con riso e pasta: lunga energia. La leggerezza del pomodoro si sposa con gli zuccheri complessi della pasta e del riso e si ottiene un piatto che lascia appagati per tutto il pomeriggio. Oltre alla pasta col pomodoro sono ottimi i pomodori ripieni di riso.
  • Crudo: condiscilo sempre, otterrai il massimo degli antiossidanti. Per potenziare il licopene del pomodoro sono infatti perfetti la vitamina E, i flavonoidi e gli acidi grassi insaturi dell’olio d’oliva. Un’insalata di pomodoro, sarà il tuo contorno per il pranzo o la cena.
  • La sera insieme al formaggio: ottieni un piatto completo dove, insieme agli antiossidanti del pomodoro hai il giusto volume di proteine e una robusta dose di calcio.
TAG
LICOPENE
POMODORI
ESTATE
GONFIORE
SALI
APPROFONDISCI
Elimina le fermentazioni
Elimina le fermentazioni
La pancia torna subito piatta
CONSIGLIATO PER TE
Le ricette per vincere il gonfiore addominale
Le ricette per vincere il gonfiore addominale

Le combinazioni alimentari più efficaci che riducono il girovita e sciolgono il grasso della pancia

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?