Sei intollerante al nichel?
Intolleranze

Sei intollerante al nichel?

Arrossamento della pelle, bruciore, prurito, nausea e mal di testa: sono i principali sintomi dell'inrolleranza al nichel. Scopri se ne sei affetto e gli alimenti che scatenano le reazioni

Il Nichel è un metallo presente nell’ambiente esterno e nel nostro corpo. I soggetti intolleranti o, nei casi più gravi, allergici sviluppano una vera e propria dermatite da contatto ogni volta che la pelle entra in contatto con oggetti o prodotti che contengono questo elemento.

I sintomi più comuni sono:

  • Arrossamento, bruciore e prurito della pelle
  • Formazione di piccole pustole sulle aree della pelle che sono entrate in contatto con il nichel
  • Nausea e mal di testa

Nel caso si siano riscontrati uno o più di questi sintomi è bene effettuare il patch test, un test cutaneo che confermerà o meno la presunta intolleranza o allergia.

Consigli utili

Che siate intolleranti o allergici è bene osservare alcuni piccoli suggerimenti per evitare eventuali possibili fastidi.

  • Evitare il contatto con tutti gli oggetti che possono provocare una dermatite da contatto, per esempio gli oggetti di bigiotteria, bracciali, chiavi, utensili da cucina, forbici, cinturini degli orologi, cerniere lampo, bottoni dei jeans, etc.
  • Usare stoviglie in vetro o acciaio inox che scatenano reazioni allergiche
  • Il nichel può trovarsi anche in alcuni cosmetici e tinture di vario genere: leggere sempre le etichette

Il nichel negli alimenti

Il nichel si trova anche negli alimenti che assumiamo ogni giorno. Spesso, in soggetti fortemente allergici, anche alimenti molto comuni possono scatenare una reazioni allergiche. Purtroppo non è possibile indicare in modo preciso il contenuto in nichel degli alimenti, poiché tale parametro è fortemente influenzato da diversi fattori, per esempio il terreno in cui sono stati coltivati.

Tuttavia si possono indicare quali alimenti sono più propensi a trattenere nichel.

Ai soggetti intolleranti e/o allergici si consiglia di evitare:

  • Animali marini come aringhe, aragoste, ostriche, molluschi, salmone e sgombro
  • Asparagi, funghi, cipolla, mais, pomodori, spinaci, lattuga
  • Fagioli, piselli
  • Farina integrale e farina di mais
  • Pere e prugne
  • Nocciole, mandorle, arachidi e noci
  • Rabarbaro
  • Tè, cacao, cioccolato
  • Margarina
  • Lievito chimico e fecola
  • Alimenti in scatola
  • Acqua del rubinetto
TAG
NICHEL
ALLERGIA
INTOLLERANZA
ALLERGIA AL NICHEL
METALLI
APPROFONDISCI
Come evitare le intolleranze al latte
Come evitare le intolleranze al latte

Bisogna alternare il latte vaccino con quelli vegetali, così digerisci bene e blocchi le fermentazioni intestinali

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?