Cibo

Sciroppo d'acero, miniera di antiossidanti

Il famoso dolcificante naturale di origine canadese non è soltanto un valido sostituto dello zucchero; contiene molte sostanze benefiche, alcune appena scoperte

Sciroppo d'acero, non solo dolcificante

La prima cosa che ci viene in mente pensando allo sciroppo d'acero è il Canada. Ma in quanti sanno che in questo prezioso liquido sono contenute numerosissime molecole antiossidanti? A svelarlo è stato uno studio statunitense, opera della University of Rhode Island.

È ricchissimo di sostanze benefiche

Lo sciroppo d'acero è sempre stato conosciuto per essere un dolcificante naturale a basso contenuto di calorie, circa 250 per ogni etto di prodotto. Oltre alla capacità di rendere dolci le bevande nelle quali viene aggiunto, lo sciroppo d'acero è noto essere un ottimo prodotto naturale che svolge un'azione diuretica, antistipsi e snellente grazie alla presenza di molecole come il saccarosio, l'acido malico, il potassio, il calcio, il ferro e alcune importanti vitamine.

Lo sciroppo d'acero aiuta persino a prevenire il cancro

Numerosi studi hanno dimostrato che gli estratti di sciroppo d'acero possiedono un effetto antiossidante, antimutageno, antiproliferativo e anticancerogeno. Ad oggi, grazie allo studio dei ricercatori statunitensi, sono state identificate 54 sostanze presenti all'interno dello sciroppo d'acero e di queste ben 5 completamente sconosciute sino a ieri. Una di queste è il Quebecol, un composto fenolico potenzialmente benefico che non è presente in origine nel succo d'acero. Per questa ragione i ricercatori credono che la molecola in questione si formi proprio nel processo di preparazione dello sciroppo.

TAG
ACERO
ANTIOSSIDANTI
SCIROPPO
D
VITAMINE
APPROFONDISCI
Elimina le infiammazioni con i rimedi verdi

Come spegnere subito i focolai infiammatori: sono i veri killer nascosti della nostra salute

CONSIGLIATO PER TE
I manuali di Riza: Calcio e Vitamina D

Sono i tuoi alleati vincenti

AGGIUNGI UN COMMENTO
Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?
Iscriviti alla nostra newsletter
Test della settimana
Quanto credi in te stesso? Scoprilo