Cani e gatti: proteggiamoli dal freddo
Cani e gatti

Cani e gatti: proteggiamoli dal freddo

I rimedi naturali e altri consigli pratici per non fare ammalare il nostro cane o gatto in inverno

Come proteggere il nostro cane dal freddo

È vero: l'idea di mettere un cappottino a un cane fa subito sorridere. Ma non si tratta di un'idea balzana o per "signorine", il cappotto per animali ha una sua precisa funzione protettiva e impermeabile. Se l'animale sta sempre fuori di casa il discorso è diverso, ma i cani che vivono in ambienti domestici riscaldati soffrono moltissimo dei repentini sbalzi di temperatura. In particolare quelli che hanno il pelo corto. Passare dall'ambiente caldo e asciutto della casa ai pochi gradi sopra lo zero, o addirittura sotto, magari con alto tasso di umidità, e nel giro di pochi secondi, è deleterio. Tanto che lo sbalzo termico può indurre problemi alle vie respiratorie, alla circolazione, alla digestione e alle articolazioni del cane. Soprattutto nei cuccioli, negli animali anziani e in quelli di costituzione delicata. Spesso la prima prevenzione è data proprio dalla protezione della schiena, del petto e dell'addome. Dunque è consigliabile mettere un cappottino al cane. Meglio se leggero ma caldo e impermeabile alla pioggia, fatto con materiali naturali che non aumentino la già alta capacità del pelo di catturare l'elettricità statica.

E il gatto? Come evitare che si ammali in inverno

Anche i gatti anziani sono molto sensibili agli sbalzi termici: per loro il cappottino non è certamente adatto, ma alcuni accorgimenti vanno comunque seguiti. Per esempio: non va assolutamente bene posizionare la cassettina sul balcone durante la stagione fredda, meglio invece tenerla in casa in un luogo tranquillo e riparato dalle correnti.

I rimedi naturali per il raffreddore e la bronchite del cane o del gatto

Idrolato di sambuco. Per proteggere il nostro cane o gatto dal freddo si usa il macerato idroalcolico di sambuco (10 gocce da diluite in poca acqua due volte al dì prima dei pasti). Il sambuco ha un'azione immunostimolante, antinfiammatoria e antiallergica.

Zenzero. Altro elemento molto utile per la prevenzione delle malattie da raffreddamento è lo zenzero, che contiene degli oli essenziali con specifici effetti contro i virus delle malattie respiratorie. Altre sostanze contenute nello zenzero hanno invece azione antifebbrile e sono sedative della tosse.

Come fare. Se ne grattugia un pezzettino fresco nel cibo (o si usa un pizzico di polvere di radice secca). Il suo sapore piccante non è gradito a tutti gli animali, ma vale però la pena di fare un tentativo.

Zinco. È un oligoelementi determinante per il corretto funzionamento di più di duecento enzimi: non solo aiuta tantissimo a mantenere il pelo folto e sana la pelle, ma è importantissimo per il metabolismo di tutte le ghiandole endocrine e ha una funzione regolatrice sul sistema difensivo del corpo. Non deve essere dato però in eccesso perché, come tutti i metalli, diventerebbe dannoso. La forma migliore, anche per gli animali, è sotto forma di oligoterapia.

Come fare. Se ne somministra una fiala al giorno per tutto un mese lontano dal cibo e direttamente in bocca.

TAG
CANE
GATTO
CANI
GATTI
FREDDO
MALATTIE
DA
TOSSE
RIMEDI
NATURALI
DI
FITOTERAPIA
OMEOPATIA
VERDI
BENESSERE
SALUTE
MEDICINA
NATURALE
APPROFONDISCI
Il dizionario dei minerali
Il dizionario dei minerali

Ecco quelli più utili per la tua salute

CONSIGLIATO PER TE
Bicarbonato tuttofare
Bicarbonato tuttofare

Un prodotto naturale dai mille usi pratici

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?