Bellezza
Fai così la depilazione perfetta e naturale

Esiste un metodo di depilazione naturale usato soprattutto in oriente, che lascia la pelle morbida, liscia e libera dai peli superflui per settimane

In questo periodo il tema depilazione è caldo. Una pelle meravigliosamente liscia è una delle maggiori necessità per una donna, specie in estate. Gambe, braccia e ascelle sono sempre in primo piano e anche la semplice peluria diventa un elemento fastidioso. Occorre trovare un buon sistema di depilazione naturale per i fastidiosi peli superflui. Non sempre abbiamo sottomano un’estetista per interventi dell’ultimo minuto e il ricorso al rasoio lo si paga con l’andare del tempo, perché favorisce la crescita di peli induriti e ispidi. Sul mercato si trovano alcune apparecchiature elettriche che se ben utilizzate possono aiutarci per le depilazioni casalinghe, ma, se vengono maneggiate in maniera sbagliata, sono causa di peli incarniti o di iperpigmentazione. Esistono però dei metodi di depilazione naturale, usati da secoli in Africa e Medioriente, che tolgono i peli dalla radice con un’azione delicata e lasciano la pelle morbida e idratata.

Gli ingredienti giusti per una depilazione naturale

Le paste dolci di zucchero, miele e limone per la depilazione erano usate soprattutto negli harem, dove il tempo abbondava ed esisteva fra le donne una speciale complicità, che le portava ad aiutarsi vicendevolmente anche nei rituali di bellezza. La depilazione naturale era uno di questi momenti, e diventava una sorta di “cerimonia” da condividere con le amiche. Gli ingredienti per una depilazione sono zucchero di canna (un bicchiere), mezzo bicchiere di succo di limone filtrato, un cucchiaio abbondante di miele.

Procedi con la preparazione dell'impasto

Mescola con un cucchiaio di legno gli ingredienti in un pentolino antiaderente, facendoli scaldare a fuoco lento; quando si sono sciolti aggiungi il cucchiaio di miele liquido e chiaro. Quando inizia sobbollire, mescola il composto per 15 minuti finché non diventa di color caramello. Versa alcune gocce del composto in una tazzina di acqua fredda: se le gocce si sciolgono, prosegui la cottura, se si creano delle palline la pasta è stata troppo cotta e purtroppo non si può utilizzare, se si formano dei dischetti sottili, allora è perfetta. Togli dal fuoco e fai raffreddare a bagnomaria. Quando la pasta è addensata e tiepida, prelevane una noce e comincia a lavorarla con le dita inumidite di acqua fredda. Devi impastare per qualche minuto fino a quando la pasta prende un colore miele chiaro e si stacca bene dalle dita. A quel punto comincia a stenderla sulla zona da depilare nel senso del pelo e strappa in contropelo con movimento deciso. Continua con la stessa pasta fino a quando senti che non “prende” più, allora buttala e prendi una nuova pallina di prodotto. Può essere necessario di tanto in tanto inumidire le dita con acqua fredda.

Dopo ogni “strappo” metti l’olio di calendula

Se preferisci usare le strisce di carta per la tua depilazione naturale, scalda a bagnomaria la pasta di zucchero finché non diventa abbastanza liquida (provala sul polso per non scottarti); poi, con un bastoncino di legno, fai una stesura sottile nel senso del pelo, appoggiaci sopra l a striscia, fai aderire bene e strappa in contropelo. Passa una spugna con acqua tiepida e la pelle risulterà liscia e morbida; infine applica qualche goccia di olio alla calendula, rinfrescante e calmante, soprattutto nelle zone delicate come inguine e ascelle.


AGGIUNGI UN COMMENTO
Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?
Iscriviti alla nostra newsletter
Test della settimana
Come affronti una delusione amorosa?