Troppe spiegazioni, nessuna soluzione
L'aiuto pratico

Troppe spiegazioni, nessuna soluzione

Cercare a tutti i costi un motivo agli accadimenti del mondo o alle proprie emozioni è frutto di un atteggiamento insicuro che tarpa le ali all’evoluzione

"Se qualcosa accade c’è sempre un motivo", "Niente succede per caso"; "Tutto ha un senso". Tre espressioni tipiche di un atteggiamento diffuso: quello di leggere in tutto ciò che accade un significato nascosto, di cogliere legami e analogie tra eventi molto distanti fra loro e di prendere decisioni anche importanti in seguito a queste continue interpretazioni della realtà. Un atteggiamento che esprime sicuramente la naturale propensione umana a guardare oltre le apparenze e a cercare dei segni che aiutino a fare le giuste scelte, ma che da taluni viene decisamente esasperato. Si tratta a volte di persone che sono entrate in contatto con il mondo della psicologia (attraverso incontri, letture, corsi, psicoterapie, film…), oppure dell’esoterismo o ancora delle filosofie orientali. Un contatto magari superficiale ma che su di esse ha avuto un effetto affascinante al punto da diventare il modo prevalente di guardare la realtà, un approfondimento intenso, troppo intenso, che ha fatto diventare la persona una “integralista” di questo approccio alle cose che accadono.

Dover dare un senso a tutto svela insicurezza

Questo atteggiamento di solito maschera un certo grado di insicurezza e il conseguente bisogno di trovare dei nuovi punti di riferimento, ma può collegarsi anche ad atteggiamenti narcisistici ("Io so leggere la realtà nel profondo", "Io sono saggio, io so cogliere i segni e i nessi invisibili") o alla tendenza adolescenziale ad aderire totalmente a modelli idealizzati di visione del mondo. E pur nascendo da un intento buono, rischia di creare non pochi problemi a chi lo mette in atto: purtroppo, a forza di cercare un significato per tutto ciò che accade, si dà significato anche a eventi casuali, del tutto scollegati tra loro. Come si dice in gergo popolare: si vede un film che non c’è. E anzi, continuando a indagare le cause, finisce per rendere cronici degli stati di disagio che invece sarebbero momentanei, segno di una normale evoluzione. Per uscire da questo equivoco è necessario recuperare la consapevolezza che la realtà è costituita di opposti che si alternano o che sono anche compresenti. Non è mai quindi una causa univoca a caratterizzare gli eventi.

Se cerchi sempre le cause:

- Non accetti situazioni ed eventi semplici e immediati.

- Metti in atto soluzioni sbagliate e comportamenti fuori luogo.

- Sviluppi un atteggiamento troppo razionale anche se mascherato da "visione olistica"

- Crei nel tempo una visione  irrealistica e distorta.

Cosa fare

Fermati al fenomeno

Anche se ti scatta spontaneo cogliere legami fra gli eventi, fermati su quel che accade, sul singolo evento senza cercare collegamenti improbabili. La razionalità è uno strumento fondamentale ma va usata in base ai dati che si ha, non per costruire realtà immaginarie.

Accetta gli opposti

Finché una cosa fluisce spontaneamente evita di analizzarla di continuo, cercando segni che non ci sono o che ora non ti servono. Se continui a chiederti che senso ha quello che ti accade, non ti muovi più, blocchi il dinamismo della realtà e della tua mente. Fallo solo a volte, quando senti che il momento può essere importante o decisivo.

Non imporre la tua visione

Non trascinare le persone che ti circondano in visioni alternative della realtà. In questo tentativo si nasconde una forma di controllo sulla realtà, che può influenzare anche altre persone. Non farlo soprattutto con i bambini. Non imporre la tua visione in pubblico: all’inizio potresti sembrare interessante ma alla lunga annoia.

TAG
PSICOLOGIA
CAPIRE
SOLUZIONI
APPROFONDISCI
Impara l'arte di semplificarti la vita
Impara l'arte di semplificarti la vita

Elimina le gabbie mentali, così realizzi facilmente tutti i tuoi obiettivi

CONSIGLIATO PER TE
I test che ti svelano la tua vera personalità
I test che ti svelano la tua vera personalità

Bastano pochi minuti per scoprire le nostre qualità nascoste

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?