L'amore ha bisogno dell'egoismo
Coppia e amore

L'amore ha bisogno dell'egoismo

Un sentimento solo altruista non esiste: una relazione è prima di tutto un viaggio dentro di sé e solo così può diventare appagante per entrambi i partner

Amare egoisticamente non vuol dire essere indifferenti ai bisogni o agli interessi del partner: quando facciamo l’amore, il nostro concetto di “piacere personale” si espande per abbracciare anche il piacere e il godimento del partner. È proprio questo il grande regalo del sesso. Raggiungere il piacere è come vedere noi stessi nell’altro e volersi celebrare con l’altro. Se ti accetto e ti rispetto, non è per altruismo. Se sono attento ai tuoi bisogni e alle tue sensazioni, se ti stringo tra le braccia, se ti accarezzo, non è per altruismo. Se due innamorati sono abbastanza saggi da passare del tempo insieme a far niente (ma solo per il puro gusto di stare insieme e condividere il proprio essere) o se stanno insieme facendo l’amore, significa che vogliono condividere il viaggio in loro stessi, “servendosi” dell’altro per scavare sempre più a fondo, usando l’altro come guida, facilitatore, specchio, cassa di risonanza per l’esplorazione di se stessi. Fare l’amore con l’altro significa fare un cammino di scoperta di sé. Il “sano egoismo” diventa un veicolo di crescita personale.

Alla ricerca del piacere reciproco

Amare in modo altruista è una contraddizione in termini. Per essere più chiari proviamo a chiederci se vorremmo che il nostro partner ci accarezzasse in modo altruista, senza nessuna gratificazione personale nel farlo, o se vorremmo che lo facesse con piacere. E ancora se vorremmo che passasse del tempo con noi per un atto di sacrificio, o se preferiremmo che vivesse ogni istante come un momento di gioia e d’intenso appagamento personale. L’amore altruista non è un nobile ideale a cui aspirare, ma un illusione pericolosa…

No ai sacrifici

Anche nella più intima e amorevole delle relazioni, dobbiamo essere consapevoli prima dei nostribisogni e desideri, e solo poi potremo e dovremo anche curarci di quelli del partner. Certo, per vivere una sessualità felice, bisogna avere complicità e scendere a volte a compromessi, ma l’importante è non sacrificarsi per amore. Se sacrifichi troppo spesso i tuoi bisogni e desideri per far piacere al tuo partner o per soddisfare solo i suoi desideri, commetterai un crimine contro la coppia: contro di te, perché tradirai i tuoi valori, contro il tuo partner, perché gli permetti di beneficiare delle tue offerte sacrificali, cioè di diventare qualcuno contro cui provare risentimento e anche contro l’eros. È un comportamento, questo, che non giova mai alla passione e al desiderio. Coloro che vogliono amare per dare piacere all’altro e che “negano” a loro stessi il piacere hanno un problema: il loro problema non è l’egoismo, ma l’immaturità. Il sesso soddisfacente non richiede sacrificio di sé, ma una comprensione matura dell'egoismo.

TAG
AMORE
EROS
SESSO
EGOISMO
ALTRUISMO
PIACERE
COPPIA
APPROFONDISCI
Il giornale dell'Autostima - Settembre/Ottobre 2017
Il giornale dell'Autostima - Settembre/Ottobre 2017

Quali sono i falsi problemi che possono mettere a rischio la nascita di un am...

CONSIGLIATO PER TE
Il giornale dell'Autostima - Settembre/Ottobre 2017
Il giornale dell'Autostima - Settembre/Ottobre 2017

Quali sono i falsi problemi che possono mettere a rischio la nascita di un am...

Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?