Gli alleati alimentari del pancreas
Mangiare sano

Gli alleati alimentari del pancreas

Possiamo aiutare il funzionamento di quest'organo che "converte" gli alimenti in energia vitale con i cibi giusti e le combinazioni alimentari corrette: ecco come

Un ruolo fondamentale per la cura delle disfunzioni del pancreas (come il diabete) è rappresentato dalla dieta. Ad esempio chi soffre di patologie del metabolismo degli zuccheri dovrà fare particolare attenzione non solo ai cibi che sceglie, ma anche a come li “combina” fra loro. Se il metabolismo degli zuccheri è squilibrato, l’ossidazione dei grassi va in tilt: i grassi parzialmente ossidati producono i cosiddetti corpi chetonici, e l’acetone conferisce alle urine un odore caratteristico. La perdita eccessiva di liquidi, inoltre, provoca un superlavoro dei reni e una carenza di sali minerali, e la concomitante perdita di glucosio.

Scopri gli "alleati alimentari" del pancreas

Ecco allora come regolarsi a tavola, tenendo comunque presente che la dieta deve essere stabilita dal medico e che ogni paziente deve ricevere delle indicazioni precise e personalizzate. A titolo generale, si può dire che vi sono degli alimenti consentiti nella quantità ordinariamente desiderata e fra questi segnaliamo: acque minerali, aceto, brodo sgrassato, latte non zuccherato, gelatina di carne, insalate, prezzemolo, sedano, succo di limone, tè non zuccherato, erbe aromatiche, sottaceti vari (capperi, cetriolini, cipolline), spezie (cannella, chiodi di garofano, noce moscata, pepe).

Preferisci i piccoli pasti e varia i sapori

Tutti gli alimenti contenuti nella dieta del diabetico devono accuratamente pesati o misurati in modo da non superare la quantità prescritta dal medico. L’eccesso di cibo di qualsiasi genere (e in particolare un surplus di dolci e carboidrati raffinati) determina infatti un aumento di peso corporeo e un peggioramento del diabete. Ecco allora qualche regola alimentare da tener presente per non rischiare di peggiorare la sintomatologia diabetica a tavola.

La colazione non deve mai mancare

Il diabetico deve evitare la colazione “povera”, a base per esempio di un solo caffè: in questo modo si rischia di avere troppa fame a metà mattina e di esagerare con merende e spuntini, che il più delle volte saranno rappresentati da dolciumi.

Fondamentale fare tanti piccoli pasti

La dieta quotidiana del diabetico deve essere strutturata in almeno cinque pasti: colazione, spuntino di metà mattina, pranzo, merenda del pomeriggio, cena. In questo modo il senso di fame da “calo di zuccheri” viene tenuto sotto controllo e si evitano le ipoglicemie.

Attenzione a come si cucinano gli alimenti

È preferibile cucinare senza grassi (no soprattutto a lardo, strutto e burro), e aggiungere un poco d’olio extravergine d’oliva a crudo a fine cottura. Tra i metodi di cottura più indicati, la cottura ai ferri, in forno, al vapore, in pentola a pressione, alla griglia (evitando però di bruciare troppo gli alimenti). Chi ama il fritto, sappia che si possono anche dimezzare le dosi dell’olio emulsionandolo con un poco d’acqua: il diabetico non dovrebbe comunque mangiare fritti più di una volta la settimana.

Leggere bene le etichette

In molti alimenti “insospettabile” si nasconde lo zucchero: basti pensare alla salsa di pomodoro, ad alcuni surgelati o ai legumi in scatola, nei quali spesso lo zucchero viene impiegato come dolcificante. Quindi, è buona norma leggere sempre con cura le etichette dei cibi e - potendo - privilegiare i cibi veramente privi di zucchero.

L’importanza delle fibre

Nella dieta del diabetico devono essere sempre presenti le fibre: queste sostanze rallentano l’assorbimento dei carboidrati ed evitano i picchi glicemici; inoltre, placano la fame, mantengono l’intestino regolare e conservano bassi i valori del colesterolo. Le fibre più utili al diabetico si trovano nei cereali integrali, nei legumi, in alcuni ortaggi (come fagiolini, cicoria, broccoli, funghi) e nella frutta non troppo zuccherina (come le mele).

TAG
PANCREAS
INSULINA
DIABETE
APPROFONDISCI
Dimagrisci con i menu a basso indice glicemico
Dimagrisci con i menu a basso indice glicemico

Ecco il modo migliore per perdere peso senza riprenderlo

CONSIGLIATO PER TE
Stop allo zucchero
Stop allo zucchero

Eviti il diabete, dimagrisci e ti allunghi la vita

Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?