VIDEO Vuoi dimagrire? Libera l'istinto e vivi le passioni

Non si perde peso seguendo diete mortificanti, ma prendendo contatto con quel lato primordiale e istintivo che da sempre ci anima e ci fa dimagrire senza sforzi inutili

Vi parlo del numero di Dimagrire attualmente  in edicola, che racconta le storie di successo di molti nostri lettori, che dopo anni di tentativi, finalmente sono riusciti a perdere peso. Naturalmente ci sono anche le email di persone in difficoltà ed è interessante notare come spesso, fra queste, la causa dell'aumento di peso si trovi nelle relazioni: " Da quando con lui non funziona, ingrasso"... oppure "Siamo andati a vivere insieme e io ho cominciato a lievitare"...

Vuoi dimagrire? Annusa un fiore

Bisogna capire che dimagrire significa collegarsi a quelle aree del cervello attigue al nostro lato primordiale. Che cosa eravamo alla nascita? Un respiro, una bocca, l'esperienza tattile: carezze, il latte, il profumo della mamma... Quando ingrassiamo, è perché il nostro lato primordiale, la nostra energia più antica e istintiva non si sta esprimendo come dovrebbe.  Non a caso, alle persone che mi chiedono consigli per dimagrire dico sempre di scegliere per prima cosa un profumo che sentono affine e di annusarlo di frequente...

Così facendo, entrano in contatto col regno sottile del respiro, col mondo primordiale dell'olfatto, uno dei sistemi di riconoscimento più antico. Prima di sedersi a tavola, è molto importante annusare un fiore, il nostro fiore per ricordarci che oltre alla bocca, al gusto, vi sono altri regni da nutrire. Non ci facciamo caso, ma tanta parte della nostra energia erotica e affettiva (ad esempio l'odore del lattante) ha a che vedere con l'olfatto!

Se vivi le tue passioni, non ingrassi più

L'atto di dimagrire non deve essere visto come uno sforzo dietetico fatto di obblighi, ma come un percorso nel quale torniamo a nutrirci delle passioni, del piacere, del fare le cose con l'energia di quando eravamo bambini, persi nel gioco. Una cosa è certa: quando siamo incantati, immersi in quel che facciamo, ci dimentichiamo del cibo e non ingrassiamo. Allora è bene chiedersi: perché ho sempre fame, perché voglio sempre mangiare? Perché mi sto dimenticando di me, del mio lato più profondo, primordiale il quale, una volta soddisfatto, non avrà più bisogno del cibo per compensare le frustrazioni della vita. Buona lettura!

Dimagrire è disponibile sia in formato cartaceo che digitale.

ACQUISTA ORA

AGGIUNGI UN COMMENTO
Articoli collegati
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?