VIDEO Scopri le tue risorse interiori

La nostra anima custodisce un tesoro capace di farci superare ogni ostacolo: sono le risorse innate. Farle scendere in campo è semplice, se fai le mosse giuste

In questo periodo molte persone mi scrivono dicendomi di sentirsi logorate: dal periodo di quarantena da poco concluso, dai problemi della ripartenza, o dalla persistente paura del contagio. Luciano ad esempio mi dice di sentirsi spossato, senza forze; Giovanna afferma di non sentire più alcun entusiasmo... Altri narrano di provare sensazioni opposte: Mara per esempio sente di aver trovato dentro di sé risorse che non credeva di possedere. Alla luce di questi racconti mi è sembrato opportuno dedicare un'opera proprio alla riscoperta delle risorse interiori. La trovate in edicola da sola o allegata a Riza Psicosomatica di giugno.

In segreto qualcosa ci guida

Il lato profondo di noi, quello che ci crea costantemente è come il rizoma di una pianta, è invisibile e collegato solo superficialmente al mondo esterno. Qualcosa di nascosto conduce la nostra esistenza, e se arriva qualcosa a disturbare il nostro cammino, come il virus, questo principio vitale si nasconde ancor di più in profondità e da lì ci conduce... Le risorse interiori, innate, vivono in questo lato invisibile di noi e sono piene di saperi antichissimi, analoghi a quelli che ci hanno accompagnato dagli albori dell'essere, da quella cellula fecondata che siamo stati a quel che siamo ora...

Se vivi nell'ADESSO, trovi il tuo riparo

Occorre ribadire alcuni punti fermi, alcune "regole" necessarie affinché le risorse innate possano fare la loro parte al meglio: se nella vita sono guidato dall'esterno, dalle opinioni altrui, da ciò che dicono gli amici, o dalle conseguenze del momento difficile, io non avrò mai un riparo, sarò in balia degli eventi. Non è questa la strada, non sono le affermazioni del mondo esterno che dobbiamo ascoltare. Esistono invece parole indispensabili per attivare quelle risorse interiori capaci di "edificare" il riparo, quel rifugio psichico di cui abbiamo tanto bisogno. La prima di queste è ADESSO.

La psiche non vive nel tempo

L'anima vive nell'adesso, un istante che, dilatato, diventa ciò che i taoisti chiamano "il senza tempo". La psiche abita questo "territorio", dove dobbiamo recarci se vogliamo stare bene. Come a dirsi, ad esempio: sì, io sono quella che deve occuparsi dei figli, di farli studiare in questa contingenza drammatica, ma sono anche altro, sono anche un'altra donna, che custodisce un femminile, eterno, che proviene dall'origine del mondo. Non commettiamo l'errore di pensare che le vicissitudini dei tempi moderni possano privarci delle nostre risorse antiche.

Libera il futuro dalle tue aspettative

In questo discorso, vale la pena dire qualcosa sul futuro. Il futuro non è davanti a noi, il futuro non è cosa farò domani, il viaggio che potrò fare o non fare e via dicendo. Questo è il domani del vecchio che c'è in me. "Oggi programmo il mio futuro", si dice abitualmente. Ma chi lo fa? Il personaggio che conosco, che è già vecchio perché ha dentro di sé tutta la mia storia. Il futuro di cui parlo qui è la scoperta di quel che c'è in te di sconosciuto, ancora venuto in luce. Per il seme il futuro è il fiore che è già in lui e che un giorno si aprirà. Se la smetto di voler programmare il domani secondo i soliti schemi, di lamentarmi, di affermare ad esempio che il virus mi ha portato via un pezzo di vita e me ne porterà via altri, allora le risorse interiori germogliano spontaneamente, come fiori. A questo è dedicato questo libro, a quelli che secondo me e i miei colleghi, sono i codici del mio futuro, ai quali io stesso spesso impedisco lo sbocciare.

I veri sogni appartengono all'anima

Quando un paziente viene da me io chiedo sempre: qual è il suo sogno? Tutti dicono di averne uno ma si tratta per lo più di sogni presenti da tempo in quelle persone. Sono sogni logori, stantii, troppo vecchi perché si possano avverare. Dimentichiamoci i sogni che abbiamo in mente, il futuro che vorremmo, e affidiamoci all'immagine di noi più piacevole che abbiamo conosciuto. Quel ricordo, quell'immagine, dentro di noi "lavorerà" come i sassolini di Pollicino, costruendo il tragitto per il futuro che ci spetta e che le nostre risorse interiori conoscono perfettamente. Se ti distrai dal tuo IO, i sogni, quelli veri, si avverano. Buona lettura.

Scopri le tue risorse interiori è disponibile sia in edicola che sul nostro store online.

ACQUISTA ORA

AGGIUNGI UN COMMENTO
Articoli collegati
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?