Come superare le nostre paure: il nuovo libro di Raffaele Morelli

Quando riusciamo a contattare le nostre risorse interiori, superiamo ansie e paure e ritroviamo la strada: passo per passo, questo manuale racconta come farlo

Che cosa possiamo fare quando scatta in noi la paura di non farcela, che il contagio colpisca noi o i nostri cari, il timore di non avere risorse in grado di farci star bene? Per capirlo, vi parlo di un caso clinico che descrivo nella prefazione di questo nuovo manuale, intitolato Come superare le nostre paure.

Tempo fa avevo in cura una donna di circa 33 anni con la quale ero in difficoltà. Soprattutto, una cosa mi colpiva: questa persona non rideva mai. Non riuscivo nemmeno a immaginarla nell'atto di ridere. La psicoterapia si svolgeva come un lungo racconto dei disagi che questa donna viveva, le sue ansie, il panico, la paura.

Alla ricerca dei codici del benessere

Un giorno ero sul punto di dirle di non ritenermi adatto al caso, non credevo di poterla aiutare, stavo incontrando un fallimento. Pur con questa idea in testa, mi uscirono invece le seguenti parole: "C'è qualcosa che l'ha fatta sorridere almeno una volta?" Di primo acchito rispose di no, io però la incalzai, chiedendole se ricordasse almeno un episodio. La donna iniziò a sorridere e poi quel sorriso si trasformò in una risata, che non si fermò per 20 minuti!

Avevamo passato qualche mese nella stasi terapeutica, fino a che una frase apparentemente banale, mi rivelò qualcosa di fondamentale: tutti hanno grandi risorse interiori, anche nei più grandi dolori. Mi sono allora chiesto: quali codici, quali chiavi utilizzare per far scendere in campo queste risorse?

Il segreto dello sguardo incantato

Per scrivere questo libro ho raccolto molte e mail dei lettori delle nostre riviste. Qualcuno ci racconta di non poterne più, qualcun altro narra il tormento delle notti insonni... Qualcun altro però scrive per testimoniare di aver cominciato a seguire i consigli che io e i colleghi dell'Istituto Riza proponiamo sulle riviste e sul sito. Una di queste, che troverete nel manuale, dice:

"Sto vivendo completamente da sola questo periodo di isolamento per il coronavirus. Mi mancavano in particolare le mie lunghe passeggiate, decise all'improvviso. Poi ho cominciato a seguire il suo consiglio, quello di cambiare sguardo. Arrivava l'angoscia mattutina del risveglio e io  l'accoglievo, senza contrastarla. Ho ricominciato a prendermi cura di me oltre che della casa. Faccio tutto questo e poi mi siedo sul terrazzo e guardo la natura che si sta risvegliando. Mentre faccio questo, mi disinteresso al resto e la paura scompare: come per incanto la mia mente è libera".

Occorre trovare sempre, anche nelle notti più nere, quell'incanto. Nei mondi interiori, raggiungibili con l'immaginazione, il sogno e la fantasia c'è la terapia per affrontare momenti difficili come questo e prendere la strada giusta quando ne usciremo, ognuno la propria. Qualcosa ci accompagna sempre verso la nostra Itaca, verso la casa dell'anima. Di tutto questo parlo nel mio nuovo libro Come superare le nostre paure, che spero vi piaccia e vi sia di aiuto e conforto. Buona lettura!

Come superare le nostre paure, disponibile sia in formato cartaceo che in eBook.

ACQUISTA ORA

APPROFONDISCI
Come superare le nostre paure
Come superare le nostre paure
AGGIUNGI UN COMMENTO
Articoli collegati
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?