8 marzo: auguri a tutte le donne (e non solo...)

Celebriamo la ricorrenza dell'8 marzo auspicando che la festa della donna consenta anche all'uomo di scoprire il proprio femminile interiore e di evolvere...

In occasione dell'8 marzo, desidero fare gli auguri a tutte le donne, ma anche agli uomini. Sì, perché si ricordino (non solo durante la ricorrenza...) del femminile interiore, della donna che abita anche in loro, che silenziosamente li guida. Senza saperlo, ogni giorno le donne insegnano e ci fanno riscoprire qualcosa che la nostra cultura spesso ignora. Se si chiede a una donna di chiudere gli occhi e immaginare una scena nella quale sente davvero a suo agio, molto spesso descriverà una danza. Attraverso il dinamismo del ballo, le donne ci ricordano che tutto nella vita cambia, muta, e che questo tutto è affidato all'essere umano, perché riscopra quel regno sottile, misterioso che le donne conoscono bene...

Custodi del latte della vita

Le donne sono il latte della vita; anche quelle che non hanno figli allattano il mondo con la loro sola presenza. Questo nutrimento del resto non c'è solo quando occorre nutrire un neonato, nel cervello esiste sempre. Non solo: le donne sono molto legate al mondo dell'apparenza, che - insegnava il mistico tibetano Nagarjuna, è la casa dell'essenza. Ad esempio, quando una donna si trucca è totalmente lì nell'azione, a contemplare attraverso il suo volto il destino che la caratterizza.

Signore della rinascita

Le donne sono cicliche: se abbiamo le tradizioni annuali, le ricorrenze che tornano ogni anno, lo dobbiamo alle donne, vere signore delle feste, perché il femminile è intrinsecamente legato alla dimensione ciclica, come il ciclo mestruale. Le donne sono le signore della rinascita e della consolazione, proprio come il ciclo è a un tempo "morte e resurrezione". Tutti enfatizzano la sensibilità e il calore del femminile, ma le donne sono anche molto razionali e sagge: se avete bisogno di un consiglio chiedetelo a una donna. La donna è dunque la fredda saggezza della luna e il calore del fuoco erotico e non a caso ogni uomo sogna di vedere sul volto della sua compagna un godimento tendente all'infinito. Del resto, i sapienti che hanno conosciuto l'estasi hanno potuto raggiungerla solo quando hanno dato il giusto spazio al loro femminile interiore.

Simboli universali della creazione

Le donne sono la dolcezza, la tenerezza che gli uomini dovrebbero scoprire in loro. Le donne sanno anche essere presenti e distanti ad un tempo, signore del sacro e delle preghiere. Goethe diceva che quando pensiamo alla prima creazione pensiamo al Sole (il seme), ma quando ci riferiamo alla creazione in tutti i suoi aspetti pensiamo alla Luna, simbolo universale del femminile (l'utero). Le donne sono dunque le custodi dello scrigno della vita: tanti auguri a tutte loro!

APPROFONDISCI
RIZA AntiAge
RIZA AntiAge
AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?