VIDEO Episodio 4: impariamo ad amare i nostri incubi

Nasce un nuovo format per aiutarti ad affrontare i piccoli disagi quotidiani: 90 secondi con Raffaele Morelli, ogni giorno una pillola per il tuo benessere

Negli scorsi giorni ho ricevuto un’email da Marta, una lettrice delle riviste di Edizioni Riza:

“Sono anni che faccio sempre lo stesso sogno: sogno che ho completato tutti i miei esami, ma ancora non ho dato la tesi di laurea. Nel sogno sono agitata e confusa, poi mi sveglio e mi sento altrettanto disorientata. Devo impiegare qualche minuto per capire che in realtà ho già completato il mio percorso universitario, proprio io che mi sono laureata con 110 e lode! Sono un’insegnante, il rapporto con i colleghi è buono; perché faccio questo sogno?”

A Marta rispondo così. In un sogno del genere che sembra un incubo, in realtà qualcosa vuol dirti: “La Marta che ha preso 110 e lode non è completa. La Marta perfetta, così brava a scuola, non è completa”. Quello che per noi è un pregio, il 110 e lode, nel sogno sembra un difetto: è l’ansia che ci porta questo messaggio. C’è una donna che, a prescindere dagli studi, ha delle doti che ancora devi scoprire. L’incubo è un compagno di viaggio che ci avvisa di qualcosa che manca, e lo fa per renderci completi.

L'appuntamento

Tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, alle ore 18 una nuova pillola di saggezza ti aspetta nel videoblog e sui profili Facebook e Instagram di Raffaele Morelli. Non perderla!

Articoli collegati
    Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
    Test della settimana
    Test della settimana
    Come vivi le tue paure?