Love bombing: come riconoscerlo e difendersi
Coppia e amore

Love bombing: come riconoscerlo e difendersi

Letteralmente “bombardamento d’amore”, è una tattica manipolatoria tipica dei narcisisti e fa molto male a chi ne è vittima: ecco i consigli dei nostri psicologi

Che cos’è davvero l’amore? Può capitare a tutti di fissarsi su una persona: crediamo di esserne innamorati, che sia quella giusta, ma ci sbagliamo, e poi soffriamo. In questi casi, non amiamo qualcuno, ma l’idea che ci siamo fatti di lui, pensando di trovarci la felicità del cuore. È così che possiamo cascare nella rete di abili attori, che accarezzandoci l’anima con la loro recita se ne appropriano, allontanandoci dall’amore autentico. Un caso significativo è il love bombing, un gioco manipolatorio molto raffinato tipico dei narcisisti. Vediamo di cosa si tratta e come tutelarsi da questa trappola emotiva.

Indice dell'articolo

Che cos’è il love bombing

Il love bombing, in italiano “bombardamento d’amore”, è una tecnica manipolatoria messa in atto dal narcisista all’inizio del corteggiamento. Una prima fase densa di emozioni travolgenti, attimi indimenticabili, telefonate infinite, messaggi a ogni ora e frasi del tipo: “Con te è tutto diverso, non ho mai incontrato nessuno/a così”. La verità è che, dietro a queste azioni e gesti romantici, si cela un carnefice pronto a fare leva sulle fragilità della vittima per assicurarsi la sua fedeltà, il suo amore, o per meglio dire, la sua anima. Si tratta di una trappola emotiva in cui il narcisista appare come il partner “perfetto”, un principe azzurro che con il suo cavallo bianco la allontana da un mondo fatto di solitudine, riempiendola di attenzioni e carezze. Peccato che il “dolce” love bomber lo fa solo ed esclusivamente allo scopo di soddisfare il suo ego con il suo pane preferito: vanità e approvazione. In questo modo, dopo avere sedotto con le sue promesse di amore incondizionato, ormai “sazio” del successo, svela finalmente il suo tranello, abbandonando la relazione di punto in bianco, lasciando il partner in un mare di sofferenza.

5 step per riconoscere il love bomber seriale

1. TI TRATTA COME UNA PRINCIPESSA

Si presenta come il partner ideale: è amico e amante insieme, ti fa complimenti, ti regala fiori e quant’altro. Ti fa sentire su un piedistallo.

2. TI ISOLA DA AMICI E PARENTI

Senza accorgersene ti lega a sé, allontanandoti volutamente da chi ti vuole bene davvero, come amicizie e familiari. Ti fa addirittura sentire in colpa se frequenti altre persone o coltivi altri interessi anziché stare con lui/lei.

3. TI MANIPOLA SUBDOLAMENTE

Avendo ottenuto ciò che vuole, ovvero la sottomissione, ti manipola a suo piacimento e tu, senza battere ciglio, obbedisci a ogni sua richiesta: “Per amore si fa tutto, no?”.

4. DEFORMA LA REALTÀ

A questo punto sei talmente coinvolto/a da vedere tutto ciò che lui/lei dice o pensa come realtà unica e indiscutibile. Non t'interessa che predichi il vero o il falso, perché se lo dice lui/lei va sempre bene.

5. NON STABILIZZA MAI LA RELAZIONE

Con un love bomber non avrai mai una relazione stabile e sana: quando finalmente ti ha ai suoi piedi comincerà a sfruttarti come desidera e con le sue tattiche crudeli giocherà con i tuoi sentimenti. Se litigate è sempre colpa tua; ti vuole, poi ti abbandona. Insomma, via via ti sentirai più vulnerabile e con l’autostima a terra, facendoti bastare anche le briciole piuttosto che perdere il suo amore fasullo.

Love bombing: 4 modi per difendersi

Come prevenire le mosse del love bomber? Ecco cosa puoi fare per non cascare nella sua trappola di bugie.

1. LASCIATI GUIDARE DALL'INTUITO

Ascolta il tuo istinto e i segnali che ti invia per avvisarti che quella che hai di fronte non è la persona che può farti felice. Ad esempio: “Ha una voce che non mi convince o il suo odore non mi piace”. Oppure, se noti che i suoi atteggiamenti sono esagerati o affrettati, facendoti sentire in imbarazzo o in difficoltà. Perché quando si sta bene con qualcuno, non si dovrebbe mai provare disagio, ma sentirsi a casa.

2. TROPPA GELOSIA TI SOFFOCA

Un po' di gelosia dà pepe alla relazione, si sa. È anche vero che troppa, ovvero il controllo maniacale sulle altre persone che frequenti, parenti compresi, è un pessimo segnale. In questo modo, il narcisista ti renderà “schiava” del suo volere e tu dipendente delle sue attenzioni (e rimproveri).

3. TI HA LASCIATA? STOP AI CONTATTI

L’arma più efficace per non darla vinta al love bomber è sparire; sì, sparire! La sola cosa da fare è interrompere ogni tipo di comunicazione diretta (sms, email, telefonate) o indiretta, cioè postare fotografie o messaggi subliminali per farlo ingelosire. Facendo così continuerai a dargli l’importanza che non merita.

4. LA MENTE DISTRATTA È LA CURA

Qual è la tua passione? Cosa ti piace fare? Perditi in ciò che più ti appassiona come creare cose con le mani, cucire, fare giardinaggio, disegnare... Oppure fai una passeggiata in mezzo alla natura con il tuo cane o con amici. Avendo la mente libera e distraendoti vedrai che, quando meno te l’aspetti, il mondo ti offrirà le occasioni che meriti, presentandoti magari la persona che davvero sa come amarti.

Il dolore arriva per farti rifiorire

Ricominciare dopo un addio non è mai semplice, ma se guardi il dolore con occhi diversi, quelli aperti all’orizzonte, ti accorgerai che le lacrime versate ti daranno modo di purificarti e preparare il terreno per la tua rinascita. Nulla accade per caso, se finisce una storia è perché non era utile alla tua evoluzione e l’anima già lo sapeva, ma fissa nei tuoi idealismi dell’uomo perfetto non sei riuscita ad affidarti alla tua guida interiore, finendo per scambiare il corteggiamento del love bomber come l’amore che ti avrebbe resa felice. Solo se ti liberi del ruolo di “sedotta e abbandonata”, staccandoti da convenzioni e dai fantasmi del passato, capirai come il male che provi oranon è una croce da portare, bensì l’energia dei fiori che prepara la tua nuova primavera.

Articoli collegati
    Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
    Test della settimana
    Test della settimana
    Come vivi le tue paure?