La varicella passa senza farmaci
Salute

La varicella passa senza farmaci

Il contagio a marzo è più frequente e se colpisce tuo figlio niente paura: l'omeopatia può aiutarlo a superare senza troppa sofferenza questa malattia tipica dell'infanzia

Fra le classiche malattie esantematiche dell’età infantile, la varicella è forse la più diffusa fra i bambini che vanno all’asilo o a scuola. Si manifesta spesso ai cambi di stagione quando l’organismo è più debilitato dagli sbalzi climatici. Sono  le goccioline di saliva il vettore che trasporta i virus ed è facilissimo il contagio parlando, starnutendo, tossendo, soprattutto perché è raro che i bambini ricordino di mettere la mano davanti alla bocca. Forse è un bene perché presa in età infantile di solito presenta sintomi lievi e rapida guarigione. Fortunatamente, fra le malattie infantili, la varicella è la più benigna: per questa ragione può essere curata bene senza farmaci con i rimedi della medicina naturale. 

Per riconoscerla ecco i sintomi da tenere d’occhio

Presenza di macchioline piatte e rosse che presto acquisteranno spessore, si riempiranno di liquido e infine si trasformeranno in crosticine) su tutto il corpo, ma soprattutto su torace e viso (dove compaiono prima) accompagnate da un forte prurito: sono i sintomi classici della varicella, la malattia infantile esantematica più diffusa. In Italia colpisce mezzo milione di persone, per la stragrande maggioranza bambini tra i 3 e i 10 anni.

La varicella si manifesta dopo circa 15 giorni dal contagio e la contagiosità va da 2 giorni prima a 6 giorni dopo la comparsa delle prime vescicole. Quando si formano le croste, la malattia non è più trasmissibile.

Le cure dolci per toglie re prurito e bollicine

Per calmare l’irritazione, evitare le cicatrici e quindi aiutare il bambino a dormire bene, vengono in aiuto tisane, gocce e granuli omeopatici

Con la vitamina C acceleri la guarigione

Il virus della varicella riduce notevolmente le difese immunitarie del bambino; per opporsi a ciò sono quindi da privilegiare frutta e verdura fresche e biologiche, noci e semi oleosi, centrifugati di carote e succo di mirtillo. Va aumentato il consumo di vitamina C con agrumi, kiwi, broccoli, cavolo, pomodori, spinaci; di betacarotene con nespole, albicocche, asparagi, lattuga, zucca e di bioflavonoidi con uva, pompelmo, more, limoni. Sono utili anche i fermenti lattici e probiotici per mettere in sesto l’intestino.

I rimedi che danno subito sollievo

il rimedio omeopatico principale è il Rhus toxicodendron 5 CH (3 granuli 3-4 volte al giorno): riduce la diffusione dei puntini e la durata dell’eruzione, e inoltre calma il prurito che può diventare davvero fastidioso, soprattutto di notte, quando impedisce al bambino di addormentarsi.

Se il prurito è così intenso che il bambino non riesce a dormire, si può aggiungere il Ribes nigrum 1 DH dalle 10 alle 30 gocce, 3-4 volte al giorno.

Quando le vescicole formeranno la crosticina e il bambino non dovrà grattarsi per non lasciare il segno sulla pelle sarà utile Graphites 9 CH, tre granuli due volte al giorno. Questo rimedio esiste anche in crema.

Se sale la febbre e supera i 38° si può aggiungere Belladonna 5 CH, 3 granuli, 4-5 volte al giorno, anche in aggiunta al paracetamolo (tachipirina) per migliorare l’effetto del farmaco.

La rosa canina alza le difese

In caso di varicella, per alzare le difese immunitarie del bambino, è consigliata la Rosa canina 1 DH 20 gocce, una volta giorno per l’alto contenuto di vitamina C.

Con calendula e amido di riso non si gratta più

Per quanto riguarda l’esantema si può lenire il prurito con bagni tiepidi con farina d’avena o amido di riso. Sulle lesioni, quando le vescicole si sono trasformate in croste, possiamo applicare una pomata o del talco alla calendula, dall’azione antinfiammatoria e calmante. Attenzione anche a tenere le unghie del bambino corte e pulite, per evitare di rompere e infettare le vescicole.

TAG
MALATTIE INFETTIVE
VARICELLA
AGGIUNGI UN COMMENTO
Articoli collegati
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?