Capelli
I capelli esprimono simbolicamente il vigore dell'organismo e la vitalità della persona.

Capelli: l’aspetto simbolico
Il simbolismo dei capelli ruota intorno ai seguenti concetti chiave.

–Forza.
I capelli esprimono il vigore dell’organismo e la vitalità della persona. In diverse tradizioni la chioma folta e fluente nell’uomo richiama la forza virile e istintuale – imparentata con il mondo animale e naturale (vedi il taglio dei capelli nel mito di Sansone, che simboleggia proprio la castrazione.) Una chioma rigogliosa e spettinata viene spesso collegata alla forza intellettuale e all’immagine del genio, come energia creativa che promana dal cervello.

 I capelli bianchi, segno di invecchiamento, riconducono talora, specie se associati a una lunga barba, alla saggezza del Grande Vecchio, all’autorità e all’autorevolezza dovute dall’età.

–Legami.
I capelli possono richiamare l’immagine di fili, corde o ponti, tesi in varie direzioni: con gli altri, con se stessi, con la propria immagine, con la vita. Non a caso diverse forme di alopecia fanno seguito a lutti, perdite reali o immaginate, separazioni: eventi che riguardano un legame considerato vitale dalla persona.

–Identità.
I capelli partecipano all’identità fisica ma anche a quella globale e quindi all’immagine che ognuno ha di sé. Rappresentano il proprio modo di essere, di pensare (per esempio, i capelli lisci evocano linearità di ragionamento, quelli mossi una maggiore complessità ed emotività, quelli ricci una vitale ma complicata tessitura esistenziale), di porsi nei confronti degli altri, di essere creativi, di sedurre. In questo senso i capelli diventano uno strumento di comunicazione: l’espressione immediata di uno stato d’animo, di una fantasia, di un cambiamento interiore.
Spesso, un nuovo taglio di capelli simboleggia una svolta esistenziale, “un punto e a capo”. Così, con la loro malleabilità e capacità di rigenerarsi, essi richiamano anche la possibilità di agire su di sé in modo concreto, una metamorfosi estetica e al contempo interiore. In quanto parte di sé, il modo in cui vengono tenuti (puliti e in ordine o sporchi e non curati) parla dell’amore per se stessi.

–Ciclicità.
Come l’individuo, ogni capello compie il suo ciclo di nascita, vita e morte: è la ciclicità dell’essere e della natura. Dalla nascita al tramonto, i capelli partecipano del simbolismo arcaico del “fluire” della Forza”, secondo ritmi e tempi vicini a quelli della natura e in particolare degli alberi, con cui sono in stretta analogia: lentezza, tenacia e gradualità. Secondo alcune tradizioni, seguire i tempi vitali dei capelli è garanzia di buona salute.